Salvare i ghiacciai, corsa contro tempo

Tra 80 anni 3/4 dei ghiacciai in meno, l'analisi degli esperti

(ANSA) - BOLZANO, 14 AGO - Il riscaldamento globale non può essere messo in dubbio e gli effetti devastanti sono sotto gli occhi di tutti. Chi vuole avere conferma di questo fenomeno, può salire in quota dove, fino a qualche anno fa, si camminava sulle cosiddette "nevi eterne". I ghiacciai, soprattutto quelli alpini, sono in agonia.
    Gli esperti hanno già emesso la prognosi: entro fine secolo sono a rischio estinzione il 75% dei ghiacciai. Nell'immediato si corre ai ripari posizionando enormi teli a protezione delle ultime "lingue" di ghiaccio e neve nei pressi degli impianti di risalita. La soluzione però deve essere ricercata a medio e lungo termine. Occorrerrà, infatti, ridurre subito le fonti inquinanti all'origine del tanto temuto effetto serra, causa principale del riscaldamento del pianeta, per poter limitare lo scioglimento dei ghiacciai nei prossimi 20 anni. Secondo l'esperto della Provincia di Bolzano Roberto Dinale, questo potrebbe ad esempio avvenire rispettando gli accordi di Parigi sul clima.
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Videonews Alto Adige-Südtirol

      Vai alla rubrica: Pianeta Camere