Toscana

  1. ANSA.it
  2. Toscana
  3. Speciali
  4. A Montalcino torna la settimana del miele, 30 espositori

A Montalcino torna la settimana del miele, 30 espositori

Dal 9 all'11 settembre: laboratori e un convegno

Redazione ANSA MONTALCINO (SIENA)

(ANSA) - MONTALCINO (SIENA), 07 SET - Dopo lo stop per il Covid torna a Montalcino (Siena) la settimana del miele, appuntamento in programma dal 9 all'11 settembre. Mieli toscani e nazionali, esposizioni, laboratori per i più piccoli e il convegno (del 10 settembre) 'Il futuro dell'apicoltura italiana: il caso Toscana': sono conferme e novità della 44/a edizione, che vedrà la presenza di circa 30 apicoltori espositori, provenienti da tutta Italia (come Piemonte, Emilia Romagna, Abruzzo, Marche e Sicilia).La manifestazione è organizzata da Asga, Apicoltori Siena-Grosseto-Arezzo, con il patrocinio della Regione Toscana. Nel corso dell'evento si parlerà anche delle api in vigna, un progetto accolto anche da Montalcino negli ultimi anni, che nasce dall'alleanza tra apicoltori e produttori di vino e che consiste nell'inserire alveari tra i filari per difendere la biodiversità dei territori e migliorare la qualità delle produzioni sia di miele sia di vino.
    "Siamo soddisfatti di questo ritorno perché per il mondo apistico italiano il binomio miele-Montalcino rappresenta per certi aspetti non solo la storia, ma l'evoluzione di quasi mezzo secolo delle dinamiche tecniche ed economiche riguardanti la produzione del miele italiano - ha dichiarato Massimo Ciabini, presidente di Asga -. È noto che la raccolta del miele quest'anno ha avuto problemi per via dei cambiamenti climatici e difatti, malgrado le numerose tipologie di miele prodotte in Toscana e in particolare in questo territorio, quest'anno la raccolta si è limitata a quelli di acacia, di castagno e di maruca, ovvero i mieli spontanei".
    Ciabini ha aggiunto che "purtroppo la forte siccità non ha consentito la fioritura dei campi coltivati a trifoglio, sulla, lupinella ed erba medica e di conseguenza la produzione del miele è stata molto bassa. Questo è il motivo per cui il rapporto e la collaborazione tra apicoltura e agricoltura a livello territoriale è fondamentale". (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Archiviato in


      Modifica consenso Cookie