• Maltempo in Toscana, paura per piena dell'Arno. Regione: 'Massima attenzione'

Maltempo in Toscana, paura per piena dell'Arno. Regione: 'Massima attenzione'

Tromba d'aria nel Grossetano e 153 mm di pioggia. Nel Senese intervento con elicottero dei vigili del fuoco per 10 persone isolate

In Toscana si vivono ore di ansia per l'Arno. A causa delle piogge che già da ieri hanno interessato la gran parte della regione (solo a Firenze sono caduti nelle ultime 24 ore oltre 62,6 millimetri di pioggia con raffiche di vento fino a 76 chilometri orari, che hanno spinto alla chiusura del Giardino dei Boboli) il fiume continua a salire. L'idrometro a Firenze Uffizi ha registrato alle 13 un colmo della piena a 4,80 metri, quindi sotto il secondo livello di guardia, che è di 5,50 metri, comunque al di sopra dei massimi registrati negli ultimi 20 anni. Una leggera tracimazione c'è già stata alle Sieci, nel Comune di Pontassieve, alle porte di Firenze. Allagamenti anche nel Grossetano dove un torrente è uscito fuori dagli argini. Evacuate 23 famiglie a Barberino Tavarnelle e 500 persone a Cecina (Livorno) per esondazioni dei fiumi. A Grosseto in 2.000 evacuati per precauzione a cause della piena dell'Ombrone.

Arno a Firenze è sotto osservazione. Il fiume continua a salire. La vicesindaca Cristina Giachi ha disposto l'attivazione del Centro operativo della protezione civile del Comune: "Stiamo seguendo con la massima attenzione - ha detto - il transito della piena in concomitanza con gli apporti degli affluenti". In calo comunque i livelli di Ema, Mugnone e Terzolle. A Firenze nelle ultime 24 ore sono caduti oltre 62,6 mm di pioggia e le raffiche di vento hanno toccato stanotte fino 76 km/h. Una situazione che ha portato alla chiusura oggi del Giardino di Boboli anche per verifica di stabilità delle piante. A Pontassieve il Comune informa che è esondato il fiume Sieve all'altezza di Ponte a Vico, con conseguente chiusura di un tratto della via Colognolese. Chiuso anche il sottopasso carrabile di viale Diaz a causa del livello dell'Arno che risulta superiore alla quota delle caditoie che pertanto non ricevono più. Intanto nel Fiorentino in via preventiva 23 famiglie evacuate nella notte a Zambra, nel territorio di Barberino Tavarnelle, per il rischio alluvione del torrente Elsa. Sotto controllo anche la Pesa.

Nel Grossetano, la provincia toscana dove si sono registrate le maggiori criticità per il maltempo, stamani presto c'è stata anche una tromba d'aria. La zona interessata è quella della Polverosa, nel comune di Orbetello. L'Albegna, che ha creato preoccupazione soprattutto nella zona della Marsiliana, ora è in calo, si spiega dalla sala della Protezione civile regionale dove dalle prime ore della giornata è presente anche l'assessore all'ambiente e protezione civile Federica Fratoni. Alcune evacuazioni, sempre in via precauzionale, sono state effettuate nel Grossetano. Nell'aretino frane e torrenti in piena e una famiglia evacuata a Loro Ciuffenna per il crollo di un muro. Decine gli interventi per evitare cantine e garage e rimuovere fango e rami abbattuti in particolare in Casentino e Valdarno. Ancora nel Senese allagamenti, evacuazioni e strade chiuse. L'Arbia è esondato ad Arbia, nel comune di Asciano, e l'Orcia è ingrossato. Evacuazioni sono state effettuate ad Ulignano nel comune di San Gimignano dove sono state portate in salvo 13 persone poderi isolati. Intervento con l'elicottero dei vigili del fuoco a Brenna, a Sovicille, per recuperare 10 persone rimaste isolate in campagna.

Maltempo, il Sieve esonda a Pontassieve

    RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

    Video ANSA


    Vai al Canale: ANSA2030
    Vai alla rubrica: Pianeta Camere