Cannoni anti-cinghiali disturbano, stop

Agricoltori difendono colture a Montelupo, proteste vicini

(ANSA) - FIRENZE, 17 SET - Il Comune di Montelupo Fiorentino (Firenze) è intervenuto con un'ordinanza per limitare l'utilizzo dei 'cannoni' anti-cinghiali usati da alcuni agricoltori per proteggere vigneti e campi di granturco. Lo fa sapere, in una nota, l'amministrazione comunale rispondendo a una serie di proteste di cittadini della zona di Sammontana i quali si lamentano per l'eccessivo rumore che disturba la quiete notturna. I cannoni provocano botti rumorosi, simili a colpi di fucile, che tengono lontani gli animali ma che anche, nella notte soprattutto, svegliano i residenti.
    Il Comune fa sapere che "non esistono norme, leggi o regolamenti regionali e nazionali in materia che subordinino l'uso di queste apparecchiature ad autorizzazione". L'ordinanza del sindaco Paolo Masetti consente da adesso un utilizzo limitato dalle ore 8 alle ore 21 e a non meno di 100 metri dalle abitazioni, fissando le cadenze di sparo a seconda dell'orario del giorno.
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai alla rubrica: Pianeta Camere