Russia: fiori sul luogo dell'omicidio in ricordo di Nemtsov

L'oppositore ucciso nel 2015. Anche ambasciatori occidentali

(ANSA) - MOSCA, 27 FEB - Diverse migliaia di russi - insieme ad alcuni diplomatici occidentali - si sono riuniti a Mosca per celebrare il sesto anniversario dell'assassinio dell'oppositore Boris Nemtsov, uno dei critici più forti del presidente Vladimir Putin colpito a morte sul ponte Bolshoy Moskvoretsky a due passi dal Cremlino il 27 febbraio 2015.
    "Ci riuniamo in questo luogo in questo giorno ogni anno per mostrare alle autorità che non abbiamo dimenticato e non dimenticheremo", ha detto l'ex primo ministro e politico dell'opposizione Mikhail Kasyanov durante la manifestazione.
    "Sono sicuro che ciò per cui Boris ha combattuto - la libertà per i russi, il loro benessere e una vita dignitosa - si realizzerà presto", ha aggiunto. Di solito segnato da una marcia attraverso il centro di Mosca, l'opposizione quest'anno si è radunata invece al memoriale improvvisato nel luogo della sua morte che viene regolarmente smantellato dalle autorità, poiché le restrizioni sui raduni di massa sono ancora in atto a causa della pandemia.
    Stando ai dati della ong Contatore Bianco circa 3.700 persone si erano riunite alle 15, ora di Mosca; hanno deposto fiori anche gli ambasciatori degli Stati Uniti, del Regno Unito e dell'Ue in Russia, tra cui Germania e Lituania. Lo riporta il Moscow Times. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie