Sport

Basket, Petrucci: "Perché non riaprire al 100% i palazzetti?"

Presidente Federbasket: "Non ringrazierò se aprono solo al 50%"

(ANSA) - ROMA, 27 SET - "Nelle dichiarazioni si vedono sempre ringraziamenti al Governo, ma cosa ci ha dato il Governo? Io sono scontento, a costo di apparire monotono. Il calcio è lo sport più popolare, chi più di me può saperlo, ma non viene fatto il minimo cenno ai palazzetti. Perché i presidenti delle altre nazioni, sia del basket che del calcio, mi dicono che da loro l'apertura degli impianti è tutto al 100%? Vi ricordate quando si diceva che l'Italia era il primo Paese nella lotta al Covid? Adesso saremo l'ultimo, è inutile che ci vantiamo. Nella metropolitana ci si può ammassare e in un palazzetto non si può assistere a una partita al 100%? Perché non mi si dà una risposta?". Così Gianni Petrucci, presidente della Federbasket, parlando a Radio Anch'io lo sport, su RadioRai. "Il calcio e il basket stanno attraversando un momento di grande crisi: la Federazione ha perso in un anno 15 milioni, le società molto di più. Non ringrazio se, fra qualche giorno, come si prevede, ci danno l'apertura al 50%. Questo è un Governo che usa sempre il futuro, anche chi ci governa nello sport. E poi, non si affronta il problema, che è la battaglia principale: il rapporto Coni-Sport e Salute. Si dovrebbe dire il Coni può fare solo questo, Sport e Salute solo questo. Si seguita a parlare, si parla di scuola, che serve la scuola, ma è 100 anni che serve la scuola. Allora si affronti il problema d'accordo con il Coni", aggiunge. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie