Bryant: Magic Johnson, piango ancora,mai più uno come lui

'Ho cuore a pezzi, parole non spiegano suo impatto sul basket'

(ANSA) - ROMA, 27 GEN - "Ho pianto tutto il giorno per questa notizia devastante. Non ci sarà più un altro come Kobe, che quel talento lo aveva già a 17-18 anni, e aveva anche il tempo e la capacità di cercare di trasmetterlo agli altri. Le parole non possono spiegare che impatto ha avuto nel mondo del basket, Kobe è stato una fonte d'ispirazione per tanti che ora giocando nella Nba e nella Wnba".
    Così 'Magic' Johnson, l'altra leggenda dei Lakers, colui che disse che Bryant, e non lui, 'Magic', era stato il più grande giocatore nella storia del team californiano, ricorda la figura di Kobe Bryant. "Amava il fatto di essere un Laker - ricorda ancora 'Magic' - , è un sentimento che aveva sempre presente e che ha diviso con me. Mentre scrivo la mia mente vola, Cookie (la moglie n.d.r.) ed io abbiamo il cuore a pezzi". (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie