Catherine Bertone

Pediatra e maratoneta, rinuncia ai Mondiali per stare in reparto. "Mancano medici"

Per "inderogabili impegni lavorativi" la maratoneta valdostana Catherine Bertone è costretta a rinunciare ai Mondiali di Doha. "Onoratissima di poter vestire la maglia azzurra in un mondiale di atletica leggera, ma ahimè la coperta in ospedale è sempre più corta" scrive la pediatra (classe 1972), che presta in servizio all'ospedale Beauregard di Aosta. All'origine della decisione vi è proprio la carenza di medici nella struttura sanitaria valdostana, che negli ultimi mesi ha costretto la Bertone (25/a ai Giochi di Rio del 2016 e ottava degli Europei di Berlino del 2018) a rinunciare a numerosi raduni collegiali.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA