Mondo
  • Afghanistan: il dramma dell'esodo, in 640 sul C-17 americano

Afghanistan: il dramma dell'esodo, in 640 sul C-17 americano

Foto diffusa dai militari Usa. Aereo ha capienza di 154 persone

Un'immagine diffusa dai militari americani e rilanciata dal sito Defense One fa il giro del mondo e riassume il dramma dell'esodo da Kabul: circa 640 afghani ammassati all'interno di un aereo da trasporto, un C-17 Globemaster II, che ha come massima capienza 154 persone. La foto è stata scattata domenica, nel pieno della grande fuga dalla capitale appena conquistata dai talebani. Nonostante il sovraffollamento "l'equipaggio ha deciso di partire comunque", ha riferito una fonte militare Usa a Defense One, e "circa 640 civili afghani sono sbarcati quando l'aereo è arrivato a destinazione". In precedenza, video dell'aereo superaffollato - il volo è stato denominato Reach 871 e aveva come destinazione la base dell'aviazione Usa Al Udeid in Qatar - erano già circolati sui social network. Defense One ha anche diffuso la trascrizione di una conversazione radio tra un ufficiale e un interlocutore sull'aereo. "Ok, quante persone pensi ci siano sul tuo aereo? ...800?", e quindi commenta con un'imprecazione. 

Dopo i due uomini precipitati nel vuoto dopo essersi aggrappati ad un aereo in decollo dall'aeroporto di Kabul, il Washington Post dà notizia di una nuova vittima della fuga disperata di molti civili afghani: il cadavere di un uomo è stato trovato nel vano carrelli di un aereo da trasporto americano C-17. Due fonti hanno detto al giornale che il corpo incastrato tra i carrelli ha temporaneamente reso inutilizzabile l'aereo. Si tratta dello stesso modello di velivolo sul quale sono saliti circa i 640 civili afghani trasferiti in Qatar.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA




Modifica consenso Cookie