Economia

Responsabilità editoriale di ADVISOR, testata edita da Open Financial Communication

L’illusione monetaria: parliamone!

"L’illusione monetaria non è un fenomeno nuovo. Il termine venne coniato da Irving Fisher negli anni ‘20 e fu reso molto popolare dalla superstar degli economisti, John Maynard Keynes. Di cosa si tratta? Invece di pensare alle nostre finanze in termini reali, noi spesso ragioniamo in termini nominali. Facendo così eliminiamo il passare del tempo e l’effetto dell’inflazione sul potere di acquisto del denaro. In sostanza è un “bias cognitivo” – come direbbe Daniel Kahnemann, premio Nobel del 2002 – un errore di percezione, una singolarità che non può esistere nell’universo razionale dominato dall’homo economicus" spiega Alessandro Tentori cio di AXA IM Italia nel suo intervento, illustrando attraverso un esempio pratico di attualità e un esperimento di economia comportamentale, cosa si intenda per illusione monetaria.

 

Il premio di liquidità potrebbe diventare troppo oneroso, potrebbero erodere eccessivamente il potere di acquisto dei nostri risparmi. Le alternative ci sono e vanno cercate sui mercati finanziari, sottolinea Tentori che conclude ricordando che "cambiare la propensione al rischio di intere popolazioni non è cosa facile". 

 

Per maggiori informazioni, leggi l'intervento completo su AXA IM

La responsabilità editoriale e i contenuti sono a cura di ADVISOR, testata edita da Open Financial Communication

Video Economia




Modifica consenso Cookie