Responsabilità editoriale di Brown Editore

Prodotti finanziari battono immobili e liquidità nella scelta di investimento degli italiani

Nonostante il 2018 sia stato un anno difficile per i mercati finanziari, i prodotti finanziari si confermano i ...

Brown Editore

Nonostante il 2018 sia stato un anno difficile per i mercati finanziari, i prodotti finanziari si confermano i preferiti dagli italiani nelle loro scelte di investimento. E continuano a piacere di più rispetto sia agli immobili sia alla liquidità. Secondo i dati che emergono dall'Osservatorio semestrale sul risparmio delle famiglie italiane, a cura di Anima Sgr, in collaborazione con la società di ricerche di mercato GfK, sale dal 24% al 29% chi, potendo investire, sceglierebbe prodotti finanziari. Gli immobili guadagnano consensi, in termini assoluti, tornando ai livelli del 2015 (dal 10% si sale al 13%). Complice anche la difficile lettura dei mercati finanziari, gli investimenti si piazzano però in cima alla classifica delle decisioni "amletiche" e più difficili da assumere per il campione di riferimento. In particolare, la scelta degli investimenti figura al primo posto per difficoltà per il 26% del campione; subito dopo, in termini di complessità, viene la scelta del mutuo (20%). Seguono: l'acquisto della casa (17%); il piano previdenziale (16%); la sottoscrizione di una polizza vita (15%). Va più o meno di pari passo la domanda di supporto di un esperto. Il 25% del campione ritiene "molto importante" farsi aiutare da un esperto nella scelta degli investimenti, contro il 15% per quanto concerne la scelta di un mutuo, il 14% per la sottoscrizione di una polizza vita, il 13% per i piani previdenziali.

Video Economia


Vai al sito: Who's Who