Economia

Bitcoin: Savona, regolare criptovalute per evitare squilibri

Da Stati e authority conoscenza inadeguata, rischi sistemici

(ANSA) - MILANO, 01 OTT - Gli Stati e le authority devono fare uno sforzo per riuscire a integrare le criptovalute nel loro quadro istituzionale e normativo, superando l' "inadeguatezza delle loro conoscenze", così da evitare "la guida" da parte del mercato, che agirebbe "ignorando la storia dei suoi fallimenti" e rischierebbe di generare "squilibri di cui patirà l' 'uomo della strada'". E' quanto afferma il presidente della Consob, Paolo Savona, in una lectio magistralis al Dipartimento di Scienze economiche e aziendali dell'Università di Cagliari dal titolo 'Lineamenti teorici e pratici di un'economia con le cryptocurrency'. "Alcuni calcoli indicano che sono oggi in circolazione circa seimila crypto" con un volume di transazioni "nell'ordine di 2,2 trilioni di miliardi di dollari equivalenti". Una crescita impetuosa, alimentata "dall'attrazione esercitata sugli investitori dai guadagni registrati dai Bitcoin" e che ha accresciuto "le preoccupazioni delle autorità sugli effetti sistemici" delle criptovalute senza che al "profluvio di analisi dettagliate del fenomeno" abbiano fatto seguito decisioni "a livello globale, pur essendo questi ultimi - ammonisce Savona - il problema più urgente da risolvere per il buon funzionamento del sistema dei pagamenti e delle relazioni finanziarie internazionali". (ANSA).
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video Economia



Vai al sito: Who's Who

Modifica consenso Cookie