Borsa Europa affonda con virus, lusso ko

Investitori in fuga verso oro. Tonfo del petrolio, male lo yuan

(ANSA) - MILANO, 27 GEN - La paura per il coronavirus si sposta sulle Borse europee dopo aver pesato sui pochi listini asiatici aperti. Londra cede l'1,8%, Parigi l'1,7%, Francoforte l'1,5% e Milano lo 0,9% mentre i future a Wall Street perdono l'1%. Il sell-off globale affossa il petrolio, con il Brent che scivola sotto i 59 dollari (-2,8%) e il Wti che cede quasi il 3% a 52,6 dollari, e le materie prime, tutte in pesante calo ad accezione dell'oro (+1,27% a 1.580 dollari), considerato dagli investitori, al pari di yen e Treasury, uno dei pochi rifugi sicuri. I future sull'indice Ftse China A 50 hanno chiuso in calo del 5,6% e trattano con un nuovo ribasso dello 0,2% mentre lo yuan offshore continua a perdere terreno sul dollaro, con cui scambia ai minimi da un mese (6,984). In rosso tutti i settori con le materie prime, i semiconduttori e l'abbigliamento che temono maggiormente gli effetti che il virus avrà sull'economia cinese. I giganti del lusso Lvmh e Kering cedono il 3,6%, Anglo American il 5,2% e Rio Tinto il 4,7%.
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video Economia



      Vai al sito: Who's Who

      Modifica consenso Cookie