Cultura
  1. ANSA.it
  2. Cultura
  3. Un film al giorno
  4. Weekend al cinema, tra Maggie Gyllenhaal e Emmanuel Carrere

Weekend al cinema, tra Maggie Gyllenhaal e Emmanuel Carrere

Escono anche C'mon C'mon, Sonic 2 e il thriller italiano Vetro

Il panorama del cinema sul grande schermo riserva questa settimana molti appuntamenti sorprendenti. Sono già in sala le commedie di Alessio Maria Federici (IM)PERFETTI CRIMINALI con Filippo Scicchitano e Babak Karimi e LA DONNA PER ME di Marco Martani con Alessia Mastronardi e il super-richiesto Stefano Fresi; il nuovo film di Fausto Brizzi BLA BLA BABY con Alessandro Preziosi e Matilde Gioli, una scommessa di ritorno visto che il regista è stato, fino a pochi anni fa incontrastato signore della commedia di costume. E infine il giapponese SWORD ART ONLINE PROGRESSIVE di Ayako Kawano, riservato ai cultori del genere "anime".
    Da domani calano gli assi sia i film d'autore che quelli da pubblico.

- TRA DUE MONDI di Emmanuel Carrere con Juliette Binoche, Hélène Lambert, Louise Pociecka, Steve Papagiannis, Aude Ruyter, Jérémy Lechevallier, Kévin Maspimby, Faïçal Zoua, Arnaud Duval, Didier Pupin, Léa Carne. Come nel diario-romanzo a cui il film si ispira, Marianne è una affermata scrittrice che decide di raccontare dal vero la difficile vita dei lavoratori precari nella Francia di oggi. Decide quindi di "infiltrarsi" tra le lavoratrici addette alle pulizie sui traghetti che solcano ogni giorno la Manica, autentiche figure invisibili agli occhi della società, costrette a turni massacranti e vessazioni quotidiane per pochi soldi e mille mortificazioni. Scopre però anche la grande solidarietà che unisce queste donne e dovrà fare i conti con il loro risentimento quando verrà alla luce la sua vera identità. Un viaggio emozionante in una realtà che non vorremmo mai conoscere e un film di grande spessore ed emozione che conferma il molteplice talento del grande scrittore ora affermato anche come regista.

- LA FIGLIA OSCURA di Maggie Gyllenhaal con Juliette Binoche, Hélène Lambert, Louise Pociecka, Steve Papagiannis, Aude Ruyter, Jérémy Lechevallier, Kévin Maspimby, Faïçal Zoua, Arnaud Duval, Didier Pupin, Léa Carne. E' una donna di mezza età, Leda, che rimane da sola un'estate quando le sue figlie partono per il Canada dove le aspetta il padre. Leda si aspetta di soffrire la solitudine e decide quindi di regalarsi una vacanza al mare. Qui incontra una chiassosa famigliola che la costringe però confrontare la sua vita con quella altrui. Sarà un'esperienza dolorosa quanto vitale che le cambierà la percezione della vita. Trionfo alla Mostra di Venezia e all'Oscar. - C'MON C'MON di Mike Mills con Joaquin Phoenix, Woody Norman, Gaby Hoffmann, Jaboukie Young-White, Elaine Kagan, Scoot McNairy, Mary Passeri, Brandon Rush, Kate Adams, Molly Webster, Deborah Strang. Storia di un adulto venerato come giornalista e documentarista e di un ragazzo (suo nipote) dal carattere difficile. Il primo, Johnny, deve attraversare l'America per un film-inchiesta sulle attese dei bambini circa il futuro del pianeta; il secondo, Jesse, non può restare con la madre, chiamata ad accudire una malata terminale. Così i due uomini partono insieme all'avventura da New York a Los Angeles a New Orleans. Ne nascerà un'amicizia incredibile. Dal programma della Festa del Cinema dove ha ottenuto grandissimi applausi dal pubblico di "Alice nelle città".

- SONIC 2 di Jeff Fowler con James Marsden, Ben Schwartz, Tika Sumpter, Natasha Rothwell, Adam Pally, Jim Carrey, Shemar Moore, Idris Elba, Lee Majdoub. Dal mondo dei videogiochi torna in gran spolvero il riccio blu famosissimo tra i giocatori. Alle prese con una nuova avventura che mischia disegni animati e attori in carne ed ossa, Sonic ritrova il suo arci-nemico Jim Carrey che minaccia come sempre il mondo ed ha nuovi alleati. Ma anche Sonic chiamerà alla riscossa vecchi e nuovi amici. In una corsa contro il tempo e gli ostacoli si gioca la nuova partita.

- VETRO di Domenico Croce con Carolina Sala, Tommaso Ragno, Marouane Zotti. Alla ragazza senza nome che da tempo vive reclusa in una stanza, con la sola compagnia del suo cane e di un padre che non può però avvicinarla, il solo contatto col mondo è delegato alla vista e al telefono. Quando crede di intuire che nel palazzo di fronte un'atra donna sia tenuta prigioniera, chiede l'aiuto di un ragazzo più grande con cui parla solo attraverso chat e videochiamate. Ma i due scopriranno che talvolta realtà e apparenza sono molto diversi. Singolare thriller italiano con molte idee e meno mezzi. Un regista da tenere d'occhio.
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie