Addio al fumettista Ro Marcenaro

Originario di Genova, pioniere italiano dei cartoni animati

REGGIO EMILIA - È morto all'età di 83 anni il noto illustratore, scrittore e regista Ro Marcenaro. Si è spento a Reggio Emilia nella notte scorsa, dopo alcune complicanze dovute al coronavirus. Genovese di nascita, era da tempo residente a San Martino in Rio, nella Bassa Reggiana.

Fu tra i primi a fare disegno animato in Italia, realizzando spot pubblicitari (il più famoso è quello degli anni '70 del Fernet Branca realizzato con la plastilina) ma anche videoclip musicali come tutto l'album 'Matto come un gatto' di Gino Paoli.

L'artista poi si è fatto conoscere al grande pubblico soprattutto coi suoi fumetti di satira politica (nel '93 vinse l'ambito premio 'Forte dei Marmi') per tantissimi giornali e riviste tra cui Panorama, Il Venerdì di Repubblica, La Gazzetta dello Sport, Epoca, Espansione, Rassdgna Sindacale e L'Europeo.

Ha diretto anche alcune tv private, da Tvs a Genova fino a Tele Ciocco e Telereggio. E dalla sua matita nacquero anche alcuni francobolli per lo Stato di San Marino, uno di questi ha vinto il premio come migliore dell'anno. Tra le sue opere si ricordano i romanzetti fantapolitici 'La diaspora bianca', 'Il manifesto del Partito Comunista a fumetti', 'Il Candido' di Voltaire, 'Il Vangelo di Marco', 'Il Barone di Munchausen' e per ultima proprio quest'anno, 'La Costituzione Italiana illustrata'.

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie