Cultura
  1. ANSA.it
  2. Cultura
  3. Cinema
  4. Joey King principessa è straordinaria guerriera

Joey King principessa è straordinaria guerriera

Debutta su Disney+ (Star Original) film tra wuxiapian e Die Hard

 Un'apparentemente eterea principessa da favola, che sin dalla prima scena, in un'ambientazione sospesa (i riferimenti sono medievali) si dimostra una straordinaria guerriera, tra balestre, spade, daghe, pugnali, arti marziali e combattimento corpo a corpo, richiamando la fierezza di certe protagoniste indipendenti e indomite dei Wuxiapian, i film di 'cappa e spada' orientali. E' il personaggio con il volto di Joey King, giovane attrice che ha debuttato sui set a 4 anni, in The Princess, l'action con spruzzate fantasy del vietnamita, talentuoso esploratore del genere, Le-Van Kiet, interpretato anche da Dominic Cooper, Olga Kurylenko e la straordinaria Veronica Ngo (The Old Guard). Il film ha appena debuttato come Hulu Original negli Stati Uniti e come Star Original su Disney+ a livello internazionale.
    Joey King, adorata dal pubblico dei ragazzi per la serie di commedie The kIssing booth, candidata agli Emmy nel 2019 per la sua intensa prova a fianco di Patricia Arquette in The Act, ha amato la storia di The Princess, "perché è il racconto di un personaggio (di cui non viene mai detto il nome) che ha tutto contro ma riesce ad arrivare a ciò che vuole, pur senza essere all'inizio consapevole della sua forza - spiega l'attrice nella conferenza stampa internazionale in streaming - Sa che può combattere, ma non sa se riuscirà a farcela. La vediamo anche sopraffatta, stanca, ma riesce a superare i dubbi su se stessa.
    Credo che sia il messaggio più importante di questo film, per quanto tu duramente ti metta in discussione, puoi realmente andare oltre e raggiungere i tuoi obiettivi".
    Evocando i ritmi da videogiochi (con tanto di percorso che ricorda i livelli di un videogame), e contaminazione tra generi a ritmi adrenalinici, strizzando l'occhio a John Woo, seguiamo la principessa nell'opporsi all'invasione del suo castello, dove è stata fatta prigioniera tutta la sua famiglia (re e regina compresi), portata avanti dal 'traditore' Julius, intenzionato a sposarla per mettere le mani sul regno. 'Domare' l'erede al trono però sarà molto più difficile del previsto, anche per l'aiuto che arriva alla principessa, dalla sua istruttrice nell'arte del combattimento, Linh (Veronica Ngo).
    Nonostante la complessità delle scene d'azione, Joey King ha fatto raramente ricorso alle stuntwomen: "E' il mio primo film d'azione, era il momento che mi mettessi alla prova con questo genere - spiega -. Ho imparato a combattere durante l'allenamento che ha preceduto le riprese. E' stato un percorso che ha sbloccato la fiducia in me stessa, non pensavo di essere capace di poter offrire molto a questo genere, ma mi sono innamorata delle arti marziali e ora mi sento veramente 'empowered'". Per il regista, Joey King "con il suo naturale humour" ha arricchito le parti più 'leggere' del film, che nel tono, trae ispirazione da titoli come Die Hard, per il mix di azione e humour ,ma è anche infuso dalla volontà "di rendere i combattimenti molto 'sporchi' e realistici". Fondamentale è stato inoltre il legame che si è creato tra la protagonista e Veronica Ngo, intensa come attrice quanto abile nelle arti marziali, che ha aiutato Joey King in scena e fuori scena. "Non avete mai visto una storia di principesse come questa - spiega l'attrice vietnamita -. Mi ha molto colpito Joey, ha un enorme talento... non avete mai visto una ragazza combattere come lei".Joey King aggiunge che "è stato un onore recitare con Veronica, ha un'enorme esperienza nel mondo dell'action ed è una combattente eccezionale. Sapevo di poter imparare moltissimo da lei - sottolinea - Guardarla combattere è come seguire una bellissima danza". (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA



        Modifica consenso Cookie