Di artista della dinastia,esce per prima volta da Città Proibita

(ANSA-XINHUA) - SHENZHEN, 13 LUG - Un catalogo di oltre 300 specie animali marine minutamente descritte e corredate da splendidi e dettagliati acquerelli: è l'opera di un artista cinese del '600, della cui biografia si sa poco o nulla, collegato alla dinastia Qing, che regnò sulla Cina per quasi tre secoli (1644-1911), Nie Huang. Il suo catalogo, che esce per la prima volta dalla Città Proibita di Pechino, è esposto nella città di Shenzhen, nel sud della Cina in una mostra dal titolo "La vita marina nella Città Proibita",.
    Il catalogo, intitolato "Hai Cuo Tu" (La varietà della vita marina) fu donato dall'oscuro artista, che aveva girato le coste e fatto le sue osservazioni, all'imperatore Kangxi (1654-1722), e divenne poi il libro preferito dall'imperatore Qianlong, nipote di Kangxi.
    Coprendo un'area di 1.400 metri quadrati presso lo Shenzhen Sea World Culture & Arts Center, la mostra è organizzata in collaborazione tra il Museo della Città Proibita di Pechino e la China Merchants Cultural Industry (Shenzhen) Co. Ltd. del China Merchants Group (CMG). Comprende decine di tavole di Nie Huang, corredate da giochi interattivi e contenuti multimediali immersivi per permettere ai visitatori di scattare foto. Di fronte a un pannello interattivo, il giovane visitatore Yan Wenxiang ascolta con gli auricolari la spiegazione del perché gli occhi del pesce piatto si trovino entrambi sullo stesso lato di questo animale. "Nei libri di testo, tutte le creature marine vengono rappresentate piatte, ma qui sono tridimensionali e sembrano vive", ha detto il piccolo visitatore di 10 anni.
    "In futuro, sfoglieremo altri antichi libri illustrati custoditi dalla Città Proibita per portare nuovi prodotti culturali di qualità nell'area della Greater Bay Area tra il Guangdong, Hong Kong e Macao", ha aggiunto Yan.
    La mostra si concluderà l'8 ottobre. (ANSA-XINHUA)

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA