Premio Silone al portavoce dell'Unicef Italia Iacomini

'C'è bisogno di un mondo più giusto e umano a misura di bambino'

Andrea Iacomini, 45 anni, giornalista, Portavoce Nazionale dell'Unicef Italia è il vincitore della XXII Edizione del Premio Internazionale "Ignazio Silone". Lo ha comunicato attraverso una lettera il Presidente della Regione Abruzzo Marco Marsilio. "Sono davvero felice e commosso - commenta Andrea Iacomini - Non solo come portavoce di una grande organizzazione internazionale come l'Unicef che non smetterò mai di ringraziare ma anche come figlio adottivo di questa meravigliosa terra che è l'Abruzzo e la Marsica in particolare di cui sono originari i miei nonni paterni. A loro e a mio padre in particolare dedico questo riconoscimento". Iacomini ha, inoltre, rivolto "un pensiero particolare ai tanti bambini incontrati fino ad oggi in fuga dai conflitti, alle bambine vittime di abusi e soprusi di ogni genere, a chi vive in povertà fuori e dentro il nostro Paese. C'è un grande bisogno di un mondo più giusto e umano, a misura di bambini e bambine, di una democrazia globale che sia spirituale e solidale proprio come Silone ci ha insegnato con le sue grandi tensioni ideali oggi sempre di grande attualità come la ricerca del bene comune, della giustizia e della libertà. E di pace. Grazie alla Regione Abruzzo - conclude - nella persona del suo Presidente, grazie alla Commissione che ha deciso di attribuirmi questo premio, alla città di Pescina, alla Fondazione Silone e a tutti coloro che in questi anni hanno reso possibile il mio lavoro. Grazie"

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA