Veglie di preghiera nei due comuni per ricordare vittime

(ANSA) - RIETI, 24 AGO - È stata la notte del silenzio e del ricordo ad Amatrice e Accumoli, i due comuni del Reatino colpiti dal sisma del 24 agosto 2016. Ad Amatrice, nella notte, si è tenuta una celebrazione in ricordo delle 249 vittime del sisma prima con un momento di raccoglimento all'interno del palazzetto dello sport, dove in molti si sono ritrovati in preghiera insieme al vescovo di Rieti Monsignor Domenico Pompili. "Abbiamo bisogno della fiducia degli uni verso gli altri - ha detto Pompili - non si riprende il cammino senza fiducia. Occorre un sussulto di generosità". Poi la fiaccolata lungo Corso Umberto I, il suono della tromba di Daniele Coltellese con "Il Silenzio" e, dopo le 3:36, la lettura dei nomi delle vittime di fronte alla Chiesa di Sant'Agostino con 249 rintocchi di campana. La veglia si è conclusa al parco Minozzi al memoriale che ricorda le vittime. Ad Accumoli, il comune epicentro del terremoto di tre anni fa, la commemorazione ha avuto luogo nella frazione di Illica, anche in questo caso con una veglia di preghiera.(ANSA).
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA