Sisma&Ricostruzione

  1. ANSA.it
  2. Sisma & Ricostruzione
  3. News
  4. Affidati i lavori per l'ospedale di Norcia

Affidati i lavori per l'ospedale di Norcia

"Percorso procede" sottolinea la Regione

(ANSA) - PERUGIA, 18 OTT - Il percorso per la ricostruzione dell'ospedale di Norcia, opera pubblica considerata strategica per la posizione e pluralità dei servizi erogati, non solo a livello locale ma anche nell'ambito della rete sanitaria regionale, procede sulla base degli impegni assunti dalla Regione Umbria e dalla Struttura del Commissario straordinario. Lo sottolinea Palazzo Donini. L'Ufficio speciale ricostruzione Umbria - Servizio ricostruzione pubblica, in qualità di stazione appaltante, il 14 ottobre ha affidato alla Taddei spa di Roma la progettazione esecutiva e l'esecuzione dei lavori di ristrutturazione e rifunzionalizzazione dell'ospedale di Norcia danneggiato dal terremoto del 2016 per un importo complessivo di 5 milioni 802.962,640 euro al netto dell'Iva. Gli operatori economici invitati - spiega la Regione in un comunicato - sono stati 12, le offerte presentate sette. Il criterio di aggiudicazione è stato quello del prezzo più basso, ai sensi dell'art. 5, comma 3, dell'ordinanza commissariale speciale numero 11 del 15 luglio 2021 in deroga all'art. 95 comma 2 del codice dei contratti, con le modalità previste dall'art. 97 del Codice. Gli interventi relativi all'ospedale di Norcia, infatti, rientrano nell'ambito dell'ordinanza commissariale speciale n.11 del 15 luglio 2021 che è stata emanata dal Commissario straordinario con l'obiettivo di realizzare quest'opera pubblica, "considerata urgente e necessaria", utilizzando deroghe alla normativa di carattere generale. Soggetto attuatore dell'intervento è la Regione Umbria. L'ospedale di Norcia risulta costituito da due corpi di fabbrica: il complesso monumentale dell'ex convento francescano della Santissima Annunziata soppresso nel 1866 e adibito a tale scopo negli anni '40 del Novecento, nonché l'ampliamento realizzato negli anni '80 del Novecento destinato a pronto soccorso. Il complesso ospedaliero verrà adeguato sia dal punto di vista sanitario sia per quanto riguarda la sicurezza sismica, al fine di rispondere ai criteri e alle performance richiesti agli edifici strategici. L'antico complesso monumentale dell'ex convento, una volta eseguiti i lavori - annuncia ancora la Regione -, sarà dotato di una vasta area per le degenze, una per i dializzati, il reparto diagnostica e gli ambulatori medici e verranno recuperati gli affreschi presenti sulle pareti e sulle volte; l'area di pronto soccorso rimarrà nella palazzina attualmente in uso in modo da non interrompere la funzionalità durante i lavori di consolidamento della parte più antica. La nuova conformazione ospedaliera prevede la sistemazione delle superfici a parcheggio, il miglioramento dell'accessibilità al pronto soccorso e la realizzazione di un ricovero per le ambulanze. Mercoledì 26 ottobre, al fine di illustrare il programma dei lavori, è previsto un incontro del sindaco di Norcia, Nicola Alemanno, con la cittadinanza al quale prenderà parte in videoconferenza anche il direttore dell'Usr Umbria, ing. Stefano Nodessi Proietti. (ANSA).
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA



Modifica consenso Cookie