>ANSA-IL-PUNTO/COVID Sicilia è prima con 1.278 nuovi casi

Superata anche la Lombardia. Al via richiami prime dosi vaccino

(ANSA) - PALERMO, 18 GEN - Per la prima volta da quando è scoppiata la pandemia la Sicilia diventa la prima regione in Italia per numero di casi in un giorno. Sono 1.278 i nuovi positivi al Covid, un dato superiore perfino a quello della Lombardia, dove si registrano 1.189 contagi. Le preoccupazioni espresse dal Governatore Musumeci, che la settimana scorsa aveva sollecitato (e ottenuto) l'inserimento della Sicilia in "zona rossa" trovano dunque conferma nell'ultimo report quotidiano del ministero della Salute. Quasi 40 mila i tamponi processati nell'isola (compresi quelli rapidi), con un tasso di positività che resta fermo al 3,2%. Le vittime sono state 38, che portano il totale a 3.027. I positivi sono 46.885 con un aumento di 460 casi. Negli ospedali i ricoveri di pazienti Covid sono 1.649, 19 in più rispetto a ieri, dei quali 205 in terapia intensiva, dove però si registra un calo di tre unità. I guariti sono 780.
    Anche per questo motivo la Sicilia sta accelerando i tempi per quanto riguarda la campagna vaccinale: i medici dell'Asp di Palermo hanno cominciato a somministrare le prime dosi di richiamo a chi era stato sottoposto nelle settimane scorse al vaccino. E proprio su questo fronte viene segnalato che sette sanitari dell'ospedale Civico di Palermo, che erano stati vaccinati tra il 31 dicembre e il 7 gennaio, sono risultati positivi dopo un focolaio con 19 casi nel reparto di Medicina d'urgenza. "Un numero temporaneo - spiega il primario, Massimo Geraci - perché non escludiamo che altri fra i sanitari al momento negativi possano positivizzarsi nei prossimi giorni". Ma il professore Geraci sottolinea anche un dato incoraggiante: "quanti hanno ricevuto la prima dose di vaccino sono asintomatici e non presentano al momento disturbi. Se la situazione proseguisse così saranno vaccinati con la seconda dose. Se le condizioni rimarranno così senza sintomi - aggiunge - evidentemente sarebbe una buona risposta. Significa che il vaccino comincia a dare i risultati che tutti si attendono".
    Intanto sono saliti a 49 i detenuti positivi nel carcere Lorusso di Pagliarelli di Palermo. In pochi giorni a tutti i 1300 reclusi sono eseguiti i tamponi. Dei 49 risultati contagiati solo due hanno un po' di febbre e qualche sintomo influenzale. Gli altri sono tutti asintomatici.
    Buone notizie infine per quanto riguarda lo screening condotto sulla popolazione scolastica dall'Asp di Palermo, che conferma la possibilità di riaprire in sicurezza le scuole.
    "Allo stato attuale, considerata l'adesione allo screening, i dati raccolti e la tendenza attuale - scrive la direttrice del dipartimento di Prevenzione dell'Asp, Loredana Curcurù -, non si ritiene l'apertura, delle Scuole una attività di rischio, se mantenute tutte le precauzioni e normative ministeriali e assessoriali in merito alle norme da attuare per limitare la diffusione del SARS-CoV2 in ambiente scolastico e lavorativo".
    (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie