>ANSA-IL-PUNTO/COVID: Sicilia, crescono contagi e ricoveri

Nuovi positivi sono 562, ma niente coprifuoco. Scuole reggono

(ANSA) - PALERMO, 21 OTT - La curva dei contagi Covid cresce anche in Sicilia, mentre aumentano i ricoveri e i decessi. Oggi i nuovi positivi sono 562 e portano a 7.850 gli attuali contagiati dal virus con 23 ricoveri ordinari in più e 6 in terapia intensiva; 11 le vittime  mentre fortunatamente cresce anche il numero dei guariti, 198. Tra i ricoveri anche quello di una neonata positiva, abbandonata nei giorni scorsi dalla madre all'ospedale dei bambini di Palermo. Ricerche sono in corso per rintracciare la donna.
    Nonostante i dati in crescita a Palermo non ci dovrebbe essere il coprifuoco, ma solo un divieto ai pedoni di sostare nella zona del centro storico, quella dove si concentra la movida. Il provvedimento del sindaco Leoluca Orlando, che dovrebbe entrare in vigore nel fine settimana, è in fase di preparazione e dovrebbe essere pronto già venerdì, a seguito del nuovo decreto del governo per provare ad azzerare gli assembramenti. Vietate fiere e mercatini in città, quest'anno salterà anche la tradizionale Fiera dei Morti, con le bancherelle per la vendita di giocattoli. Il virus ha colpito anche la squadra del Palermo calcio, che milita in serie C: dieci i positivi, compreso l'allenatore Roberto Boscaglia, dopo l'ultimo giro di tamponi effettuati. L'incontro casalingo con la Turris, che doveva svolgersi nel pomeriggio allo stadio "Barbera", è stato rinviatp dalla Lega Pro.
    Per quanto riguarda le scuole al momento non sembrano emergere grosse criticità. Con il sistema misto della didattica a distanza e della presenza in classe gli istituti superiori stanno reggendo all'emergenza. Nel capoluogo siciliano le lezioni si svolgono regolarmente, in presenza o in modalità Dad, nei licei classici Vittorio Emanuele II, Garibaldi, e Umberto, così come negli scientifici Einstein e Cannizzaro. Nelle scuole elementari invece si registrano alcune chiusure a Caltanissetta, Resuttano e Canicattì dopo il riscontro di casi positivi in classe.
    Sul fronte dei controlli i carabinieri a Palermo hanno multato dieci titolari di pub per il mancato rispetto delle norme anti assembramento. A Randazzo (Catania), 'zona rossa' dal 19 ottobre scorso, un uomo di 32 anni positivo e posto in isolamento domiciliare obbligatorio è stato denunciato dai carabinieri che l'hanno sorpreso a bruciare sterpaglie in un fondo agricolo. La guardia di finanza a Palermo ha chiuso per cinque giorni la piscina comunale di Palermo per mancanza del rispetto delle norme anticovid. Anche il salone Nautico previsto a Palermo è stato rinviato. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie