Sicilia
  1. ANSA.it
  2. Sicilia
  3. Premi: 'Il giornalismo che verrà' a Matthew Caruana Galizia

Premi: 'Il giornalismo che verrà' a Matthew Caruana Galizia

Serata a Catania su 'Vittime della storia' del Sicilian Post

(ANSA) - CATANIA, 20 GIU - Dalla consegna di una targa celebrativa al giornalista maltese, premio Pulitzer 2017, Matthew Caruana Galizia, alla performance di MusicaInsiemeaLibrino sulle note di Dmitri Shostakovich accompagnata dalle letture di Anna Aiello, fino al dibattito sulla guerra in Ucraina e sulle grandi migrazioni del nostro tempo che ha visto protagonisti Domenico Quirico, Laura Silvia Battaglia al-Jalal, Antonio Talia e Luigi Ballerini. Sono le iniziative che hanno caratterizzato la serata "Vittime della storia - Dalla guerra in Ucraina alle grandi migrazioni" al Cortile Platamone di catania, organizzata dal Sicilian Post per la settima giornata di workshop "Il giornalismo che verrà".
    La serata è stata aperta da Giorgio Romeo, coordinatore del Festival e direttore del Sicilian Post, e da Carlo Zimbone, vicepresidente del Teatro Stabile di Catania. Daniele Ditta, segretario dell'Ordine dei giornalisti, ha consegnato Caruana Galizia il premio "Il giornalismo che verrà" per la "determinazione con cui ogni giorno dirige la Daphne Caruana Galizia Foundation intitolata alla madre, la giornalista maltese morta nell'esplosione di un'autobomba nel 2017 dopo aver portato alla luce il malaffare della politica a Malta". "Sono felice di ricevere questo premio in Sicilia - ha detto Caruana Galizia - dove vivono molte persone coraggiose. Sento un grande senso di responsabilità nei confronti di questo lavoro che cerco di fare sempre con determinazione, non solo per quello che ha realizzato mia madre ma perché credo nella giustizia e nella promozione di un tipo di informazione di qualità".
    Ad introdurre il tema la performance dell'Orchestra di MusicainsiemeaLibrino, che ha eseguito la Chamber Simphony di Dmitri Shostakovich, composizione dedicata a tutte le vittime dei conflitti armati del Novecento. A dirigere e concertare il brano, accompagnato da testi curati dal giornalista del Sicilian Post Joshua Nicolosi e interpretati dall'attrice Anna Aiello, è stato il maestro Francesco Senese. A seguire, sul palco del Cortile Platamone, il dibattito, coordinato da Giuseppe Di Fazio, con il reporter Domenico Quirico, i giornalisti Antonio Talia e Laura Silvia Battaglia al-Jalal e lo scrittore e psicanalista Luigi Ballerini. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA



        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere


        Modifica consenso Cookie