Sicilia
  • Acqua: Vignaroli, su depurazione tanti scaricabarile in Sicilia

Acqua: Vignaroli, su depurazione tanti scaricabarile in Sicilia

Audizione Commissione parlamentare Ecomafie a Palermo

(ANSA) - PALERMO, 16 SET - Sui problemi del sistema di depurazione delle acque reflue urbane in Sicilia "è difficile dare una colpa a qualcuno: lo scaricabarile lo abbamo sentito un po' da parte di tutti e magari anche noi dal potere centrale abbiamo le nostre colpe come, per esempio, i controlli e le Arpa". Cosi il presidente della commissione parlamentare Ecomafie, Stefano Vignaroli a margine dell'audizione del governo della Regione siciliana che è in corso a Palermo. L'esecutivo Musumeci viene ascoltato nell'ambito dell'indagine dei commissari sulla depurazione delle acque reflue urbane. "I problemi sono tanti e ovviamente la Regione è una dei corresponsabili di questa situazione che dura da decenni", ha osservato Vignaroli. "La mancata depurazione delle acque costa 160mila euro al giorno - ha spiegato - Entro dicembre conto di presentare una relazione molto corposa. Sarà uno strumento utile sia per il commissario Giugni sia che per Parlamento, governo nazionale e Regione". (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie