Mafia: deputata Iv indagata per falso

Giusy Occhionero è coinvolta nell'inchiesta su radicale Nicosia

(ANSA) - PALERMO, 6 DIC - La deputata di Italia Viva Giusy Occhionero è indagata dai pm di Palermo per falso in concorso.
    Avrebbe fatto passare il Radicale Antonello Nicosia, poi arrestato per mafia, per suo assistente, consentendogli di entrare nelle carceri. Il rapporto di collaborazione tra i due, però, sarebbe stato formalizzato solo successivamente. Alla parlamentare, che all'epoca dei fatti era esponente di Leu, è stato notificato un avviso di garanzia. Nelle scorse settimane era stata sentita dal procuratore aggiunto di Palermo Paolo Guido e dai pm Gery Ferrara e Francesca Dessì nell'ambito dell'inchiesta che ha portato all'arresto di Nicosia, del boss di Sciacca Accursio Dimino e di due presunti favoreggiatori.
    Dall'indagine era emerso che, oltre a progettare estorsioni e omicidi, Nicosia entrava e usciva dalle carceri, incontrando anche capimafia detenuti al 41 bis, proprio grazie alla Occhionero.
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie