Biblioteca comunale Palermo 'Sciascia'

Sindaco Orlando, era l'anelito di libertà dai poteri

(ANSA) - PALERMO, 19 NOV - A trent'anni dalla scomparsa sarà intitolata a Leonardo Sciascia la storica biblioteca comunale nel complesso monumentale di Casa Professa. Lo ha deciso il sindaco Leoluca Orlando. La cerimonia si terrà l'8 gennaio prossimo, giorno della nascita dello scrittore. "Ricordare Leonardo Sciascia - dice Orlando - è ricordare un protagonista della migliore lingua italiana ed un 'eretico' quale conferma di esigenza di libertà. Sciascia è stato nel secondo dopoguerra la lingua italiana insieme con Italo Calvino e Pier Paolo Pasolini: le rispettive 'eresie' hanno caratterizzato in forme diverse i tre grandi intellettuali sovente protagonisti di rapporti dialettici e apertamente conflittuali".
    "Resta - prosegue - nella storia del nostro paese, al di là di numerosissime polemiche e aspri dissensi, l'anelito alla libertà e la denuncia di contesti che alimentavano una mafia non semplice crimine ma vero e proprio sistema di potere criminale culturale, politico, affaristico e anche religioso".
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere