No reggiseno per Rakete, basta violenza

Iniziativa solidarietà di due giovani attrici

(ANSA) - TORINO, 26 LUG - "Non vogliamo dare scandalo ma denunciare una violenza che noi troviamo assurda". Giulia Trivero invita così tutte le donne a rinunciare, nella giornata di domani, al reggiseno. 'Freenipplesday', questo è il nome dell'originale protesta, è una campagna che la giovane studentessa e attrice lancia con l'amica e collega Nicoletta Nobile in solidarietà con Carola Rakete, oggetto di insulti per non avere indossato il reggiseno durante la sua audizione in procura ad Agrigento.
    "Carola Rakete è stata oggetto di una valanga di insulti beceri per un semplice gesto di libertà femminile che non voleva certo essere offensivo - sostiene -. Oggi gli insulti e la cattiva informazione hanno una diffusione immediata e terribile.
    Noi cerchiamo di spiegare questo, e se questa è politica, che politica sia. Ce n'è così bisogno!".
    Alla campagna, spiegano le due promotrici, stanno aderendo anche numerosi uomini, che domani indosseranno il reggiseno o praticheranno un foro sulla maglietta all'altezza del capezzolo.
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai alla rubrica: Pianeta Camere