Sardegna

Pecorino Sardo dop, marchio tutelato anche in Giappone

325mila forme, l'89% per mercato Italia e 11% verso estero

Il Pecorino Sardo dop dal 2 agosto è stato ufficialmente inserito - inclusa la sua traduzione e la traslitterazione in giapponese della denominazione letterale - nella nuova lista delle Indicazioni Geografiche soggette a protezione in Giappone dal maff (ministry of agricolture, forestry and fisheries)- Intellectual Property Division, Export and International Affairs Bureau di Tokyo. Il prodotto tipico sardo risulta in lista con altri marchi italiani, tra i quali il Prosciutto di Modena, ma anche stranieri (francesi, greci o lo jàmon spagnolo).

"Un grande risultato - fa sapere il Consorzio di Tutela - per tutti i produttori che credono nelle enormi potenzialità di questo grande formaggio Dop che ci fan ben sperare sulla crescita delle esportazioni verso il Paese del Sol Levante, rivelatosi negli ultimi anni come uno dei più importanti partners commerciali emergenti al di fuori dell'Unione Europea". I numeri della Dop al 30 giugno, intanto, confermano il trend positivo del prodotto degli ultimi 5 anni: 325.000 le forme complessivamente marchiate nel primo semestre del 2021, transitate per l'89% sul mercato nazionale e per l'11% sui mercati esteri, per un valore al commercio compreso tra i 15 e i 20 milioni di euro.
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie