Sardegna
  1. ANSA.it
  2. Sardegna
  3. Energia: avanti con maxi gasiere, respinto ricorso Sardegna

Energia: avanti con maxi gasiere, respinto ricorso Sardegna

Tar Lazio,competenza Regione su elettricità non si estende a Gnl

Ha piena validità il Dpcm firmato dal Governo a fine marzo che detta il programma dell'uscita della Sardegna dal carbone con l'arrivo del metano attraverso le maxi gasiere di Gnl. Il Tar del Lazio ha, infatti, bocciato le censure proposte dalla Regione con un ricorso nel quale si lamentava il mancato coinvolgimento dell'Isola nelle scelte, in particolare sulle mega navi "spola" con attracchi a Porto Torres e Portoscuso. La sentenza breve dei giudici amministrativi è stata pubblicata oggi.

Secondo il collegio giudicante, non sussiste, in primo luogo, la violazione della competenza concorrente in materia di energia sostenuta dalla Regione perché se è vero che il Gnl "possa servire anche, ma non solo, a produrre energia elettrica, il settore del gas naturale non può esser automaticamente ricompreso invero nel concetto di energia elettrica, come se l'indicazione della competenza concorrente regionale fosse una clausola aperta e adattabile ad ogni sopravvenienza". La Regione - spiegano i giudici - avrebbe dovuto rivolgersi alla Coste Costituzionale "se del caso in via d'azione contro le fonti primarie presupposte al Dpcm o per conflitto d'attribuzioni con lo Stato".

Nella sentenza si legge poi che "nessuna intesa è prevista quanto alla localizzazione e all'individuazione delle infrastrutture necessarie per il trasporto e lo stoccaggio del gas", inoltre "i dati di dimensionamento dell'infrastruttura trasmessi dal Tso Snam nel gennaio 2021 tengono conto dei dati emersi dallo Studio di Rse s.p.a., in particolare per quel che concerne il riferimento ai fabbisogni e consumi energetici in Sardegna ed alle infrastrutture energetiche definite o assentite all'entrata in vigore dell'impugnato Dpcm".

Il Tar bacchetta quindi la Regione spiegando che "prima di predicare che siano sentiti i territori e che il Dpcm non discrimini i Comuni contermini a quelli serviti per primi, è compito della Regione, per leale collaborazione, effettuare una sintesi ragionevole, proporzionata al fine e precisa nei tempi e nell'oggetto, delle esigenze connesse all'implementazione delle reti a Gnl".
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA



      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere


      Modifica consenso Cookie