Sardegna

Multa per cane in spiaggia da vigilesse in costume, proteste

Aidda a sindaco sardo, verbale errato e agenti non riconoscibili

"Multati per essere entrati in spiaggia con il loro barboncino da tre vigilesse in costume da bagno, in completa violazione delle normative sull'obbligo di identificazione". Lo denuncia l'Aidaa, l'Associazione italiana per la difesa degli animali e dell'ambiente, riferendosi a quanto capitato lo scorso 18 agosto a una famiglia di Vigevano nella spiaggia di Porto Taverna, in Comune di Loiri Porto San Paolo, in Gallura. "Quella multa da 200 euro ha dell'assurdo per come è stata comminata e per la motivazione", protesta l'Aidaa.
    "Il fatto che le tre vigilesse fossero in costume da bagno è in completa violazione delle normative sull'obbligo di identificazione - proseguono dall'associazione - e poi su una copia del verbale è barrata la casella della detenzione del cane in spiaggia, mentre sulla copia in possesso della signora di Vigevano la multa risulta elevata perché la signora giocava in spiaggia con la palla".
    L'associazione ha anche scritto al sindaco. "Siamo al ridicolo, tre vigilesse si presentano in costume, senza alcun tesserino di riconoscimento, e sbagliano pure la motivazione della sanzione - tuona l'associazione - speriamo che il sindaco abbia maggiore buon senso e annulli quella sanzione palesemente illegittima, senza obbligarci a ulteriori passi".

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie