Nei bus dell'Atp di Sassari avviso di fermata "parlante"

Servizio per ciechi e ipovedenti incassa plauso di Comune e Uici

A Sassari la rivoluzione del trasporto pubblico locale parte dalla vocalizzazione delle fermate negli autobus dell'Atp: è in atto sperimentalmente da alcuni mesi e incassa il plauso di Comune e Unione italiana ciechi e ipovedenti (Uici) della Sardegna. Il vocalizzatore installato sui mezzi indica la fermata grazie al dialogo tra il sistema Avm, la centrale informatica che gestisce e monitora gli spostamenti degli autobus, e la dotazione tecnica di bordo. Oggi amministratori e vertici dell'Uici hanno visitato l'azienda efatto un giro in autobus insieme al presidente e al direttore generale di Atp, Paolo Depperu e Roberto Mura.

"Puntiamo a un servizio di trasporto pubblico più efficiente e inclusivo, che metta tutti in condizione di potersi muovere autonomamente - spiega Depperu - col servizio di vocalizzazione ci attestiamo verso standard qualitativi a livello europeo". Tra i prossimi passi c'è l'implementazione delle funzioni dell'App Atp Sassari, che diventerà "parlante" e sarà utilizzabile anche da chi è cieco o ipovedente.

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie