Arte contemporanea, scelti i 40 finalisti premio Marchionni

Anche cinque sardi in corsa a giugno a Villacidro

Scelti i quaranta finalisti del Premio internazionale di arte contemporanea Dino Marchionni. A giugno a Villacidro è in programma la proclamazione dei vincitori: entrano nella fase conclusiva e decisiva anche cinque artisti sardi. Nei giorni scorsi la giuria di sei esperti, presieduta da Vitaliano Angelini (tra i decani nel panorama dell'arte italiana contemporanea), ha reso noti i nomi dei 20 finalisti per la sezione grafica e dei 20 per quella dedicata alla pittura.

Giunto alla quinta edizione, il Premio Marchionni è organizzato dal Magmma per ricordare la figura e l'opera di Dino Marchionni, incisore e insegnante di educazione artistica, che nel 1954 lasciò la sua Urbino per insegnare a Villacidro. Quest'anno sono state complessivamente 657 le opere in concorso, arrivate da tutto il mondo. Oltre che dall'Italia hanno partecipato artisti da Usa, Cina, Regno Unito, Spagna, Portogallo, Francia, Germania, Romania, Brasile, Macedonia, Israele. Tra i finalisti ci sono anche cinque artisti sardi: Paolo Laconi (Oristano), Andrea Zineddu (Orani), Roberta Congiu (Ussana), Salvatore Atzeni (Monastir), Marco Mattei (Sassari).

I primi classificati nelle due sezioni grafica e pittura riceveranno un premio di 2.500 euro o, in alternativa, 1.500 euro più la possibilità di esporre le proprie opere nella Galleria Lazzaro di Milano. Le opere classificate sino al quinto posto saranno inoltre esposte nella sede storica del Centro culturale cittadino di Urbino.

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie