Albergatori, drappi neri in hotel chiusi

Lutto a vigilia Pasqua, grido aiuto per lockdown e dubbi ripresa

Sabato 11 aprile drappi neri alle finestre degli alberghi. L'iniziativa è di Federalberghi Sud Sardegna. L'obiettivo è richiamare l'attenzione sulla grave crisi che ha investito le strutture ricettive ed il sistema turistico, orgoglio dell'economia della Sardegna. Le preoccupazioni riguardano non solo l'attuale lockdown, ma la difficoltà di ripartire (se non in tempi davvero lunghi) per il comparto turistico.

"La Giunta regionale ha annunciato un disegno di legge per aiuti alle aziende - spiega il presidente di Federalberghi Sud Sardegna Fausto Mura - riteniamo utile fare in fretta, ma anche fare bene. È essenziale che le esigenze di chi vive quotidianamente i problemi siano chiare e possano essere discusse, prima di varare provvedimenti che, seppur animati dalle migliori intenzioni, non siano i più adeguati possibile". "Chiediamo la massima attenzione sul tema e ci mettiamo a disposizione affinché le esigenze di tutto il comparto turistico siano valutate insieme ai rappresentanti di questa categoria".

LE ADESIONI - Ecco la lista degli alberghi che domani a Cagliari esporranno drappi neri alle finestre per richiamare l'attenzione sulla grave crisi che ha investito le strutture ricettive e il sistema turistico in generale a causa dell'emergenza Covid-19. Aderiranno all'iniziativa lanciata da Federalberghi Sud Sardegna l'Hotel Miramare nella centrale via Roma, il T Hotel, l'Hotel "Le due colonne" (via Sardegna), l'Hotel Regina Margherita, l'Hotel Italia, l'Hotel Aristeo, l'Hotel Nautilus sul Lungomare Poetto, l'Hotel Caesar's in via Darwin, l'Holiday Inn, l'Hotel Ulivi e Palme e l'Hotel Califfo a Quartu.

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie