Coronavirus: a Dorgali asta benefica vino per acquisto Dpi

Promossa dalla Cantina Berritta per l'ospedale di Nuoro

Da Dorgali parte un'asta di vino benefica per l'emergenza coronavirus, il cui ricavato andrà all'acquisto di dispositivi di protezione per l'ospedale San Francesco di Nuoro. L'iniziativa è della Cantina e Supermercati Berritta, che mettono in vendita le migliori annate dei vini. Si potrà acquistare una bottiglia, magari da stappare quando l'emergenza sarà finita, il cui ricavato permette di aiutare chi è in prima fila. Per partecipare all'evento digitale #AstaBeneficaBerritta basta essere maggiorenni, collegarsi e registrarsi tramite il portale www.berritta.it e fare la propria offerta.

In vendita sino alla mezzanotte del 15 aprile ci saranno delle speciali casse di vino di sei annate pregiate di alcuni tra i vini più famosi della Cantina Berritta, radicata a Dorgali e nella valle di Oddoene. Tra questi, il Thurcalesu, un Cannonau di Sardegna Doc, del 2008, 2011 e 2014. E poi tre bottiglie di Panzale Igt Isola dei Nuraghi, il bianco autoctono riscoperto dalla Cantina, di cui sono state prodotte poche migliaia di bottiglie.

"Il vino è da millenni un elemento di unione - spiegano i titolari della cantina - favorisce la convivialità, l'amicizia e l'affetto e la solidarietà: sentimenti che hanno acquisito un maggiore significato a causa del virus. Il vino può essere, anche se a distanza, quel liquido magico che ci lega". "In questo periodo c'è apprensione anche per noi e per tutto personale dei nostri supermercati, tutti esposti al rischio. Rischio tuttavia non paragonabile a quello del personale sanitario. A loro andrà la generosità dei vincitori e l'intero ricavato per l'acquisto dei Dpi per i reparti più bisognosi del San Francesco di Nuoro".
   

    RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

    Video ANSA


    Vai al Canale: ANSA2030
    Vai alla rubrica: Pianeta Camere



    Modifica consenso Cookie