Cgil-Cisl Foretas,subito stabilizzazioni

Dopo presidio Uil pressing per avere garanzie ingresso precari

In oltre duecento davanti a Villa Devoto per chiedere certezze sulla sorte dei 1.168 precari di Forestas. Il sit-in, organizzato da Fai Cisl e Flai Cgil, segue di pochi giorni quello promosso da Uila Uil e al quale aveva aderito anche il sindacato autonomo Sadirs. Gli oltre mille sarebbero dovuti essere stabilizzati entro l'1 gennaio, ma il tutto è stato posticipato di un mese.

I rappresentanti di Cgil e Cisl hanno avuto un colloquio con il neo commissario di Forestas, l'ex amministratore di Arst Giovanni Caria che, in occasione della manifestazione della Uil, aveva preso l'impegno di arrivare a una soluzione entro l'1 febbraio. Ma Cgil e Cisl vogliono sapere come.

"Stiamo facendo pressione sulla Giunta regionale perché devono dirci chiaramente come intendono procedere per l'assunzione del personale a tempo determinato - spiega Francesco Piras della segreteria regionale Cisl - sinora sono stati fatti solo atti propedeutici, ora ne chiediamo di concreti con la data esatta delle stabilizzazioni". La partita dei 1.168 rientra in quella che riguarda anche gli oltre quattromila dipendenti dell'Agenzia già a tempo indeterminato e ora, dopo due delibere regionali, in procinto di passare dal contratto del comparto agricolo a quello del sistema Regione.
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie