Omaggio a Fado col nipote di Zeca Afonso

A Villasimius per festival "Latitudine 39" anche Baltas Soares

(ANSA) - VILLASIMIUS, 8 LUG - Un tributo al cantautore portoghese José Zeca Afonso, autore di Grandola Vila Morena, canzone simbolo della rivoluzione dei garofani del 1974 contro la dittatura di Salazar. È uno degli eventi di "Latitudine 39 - Sardinia World Music Festival", in programma dal 13 al 21 luglio a Villasimius, località turistica del sud Sardegna, per iniziativa del Comune. Un viaggio attraverso le musiche del mondo che segue la linea immaginaria del 39° parallelo.
    Nove giornate nel segno dell'incontro tra note, ritmi, parole e intrecci di culture. Con un omaggio alla musica popolare portoghese e alla tradizione del Fado. Il 20 luglio alle 21.30 in piazza Guardia Costiera, il nipote di Zeca, João Afonso, proporrà le sue musiche riarrangiate dal violoncellista e chitarrista italiano Davide Zaccaria. Ad affiancarlo Armindo Neves alla chitarra, Paolo Massamatici all'oboe, Luis Pinto al basso, Ivo Martins alla batteria e le cantanti Maria Anadon e Filipa Pais, per dar voce ai brani più noti dell'icona della musica lusitana.
    L'apertura, sabato 13 alle 21.30 in piazza Gramsci, è affidata al concerto "Cançoes Para Guitarra Portuguesa" di Eduardo Baltar Soares, chitarrista, ricercatore e professore diplomato presso il Conservatorio Superiore di Musica di Castilla y León. Il musicista portoghese presenterà un repertorio per guitarra portuguesa composto da brani tradizionali e di grandi compositori come Alcino Frazão e Carlos Paredes. Nel cartellone della rassegna, giunta alla terza edizione, anche il concerto Locais con Stefania Secci Rosa, Andrea Granitzio, Matteo Gallus (sabato 13 alle 22.15) e le letture di Giacomo Casti e il gruppo Rakija (domenica 21 alle 21.30). Tutti i concerti sono a ingresso gratuito. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai alla rubrica: Pianeta Camere