Asl Lecce, in 2019 rimosse 700tn amianto

Azienda sanitaria al convegno del Cnr sul 'killer silenzioso'

(ANSA) - BARI, 25 SET - In base al monitoraggio del Servizio prevenzione e sicurezza del lavoro (Spesal) della Asl di Lecce, si calcola che nel "2017, a Lecce e in provincia, sono state rimosse circa 800 tonnellate di amianto; nel 2018 ne sono state rimosse 1.700; e nel 2019, fino ad oggi, circa 700 tonnellate", con "la valutazione di oltre quattromila pratiche di lavoro annuali analizzate per garantire la corretta esecuzione dei lavori per la tutela degli operatori e dei cittadini". Ne dà notizia l'Asl di Lecce comunicando la propria partecipazione, lunedì scorso a Roma, al convegno nazionale del Cnr, 'Amianto: gestione del sistema e tutela della salute'. Nell'occasione l'Asl ha presentato le proprie iniziative contro il "killer silenzioso che in Italia fa seimila vittime ogni anno: una piattaforma online per il monitoraggio dei lavoratori esposti, un numero verde informativo e una corposa attività di prevenzione nei luoghi di lavoro, oltre che di sorveglianza e segnalazione di patologie legate all'amianto". L'Asl di Lecce evidenzia che "fondamentali sono risultate l'attivazione della piattaforma online per il monitoraggio dei lavoratori esposti all'amianto, così come l'attività di prevenzione nei luoghi di lavoro oltre che di sorveglianza e segnalazione di patologie amianto correlate, in primis il temibile mesotelioma pleurico". Uno "strumento utilissimo per conoscere tutto dell'amianto - sottolinea l'Asl - è il numero verde 8000.693.00 (attivo dal lunedì al venerdì dalle 15.30-17.30), grazie alla disponibilità di personale medico e tecnico sempre pronto a fornire informazioni sulle insidie nascoste in ogni manufatto contenente amianto, sulle nostre teste (celato in un tetto, sottotetto o tettoia) o sotto i nostri piedi (ad esempio in un vecchio pavimento)". "Con lo sportello informativo - conclude l'Asl - si sono create utili collaborazioni con le Amministrazioni comunali per la valutazione dei materiali rimossi abusivamente, o segnalazioni di pericolo riportate dai cittadini".(ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai alla rubrica: Pianeta Camere