Calcio: il cuore non basta al Lecce, retrocesso

Al Via del Mare il Parma vince 4-3 e condanna squadra salentina

(ANSA) - LECCE, 2 AGO - Il Lecce saluta la Serie A dopo una sola stagione, e torna in B senza dover aspettare il risultato del Genoa, che già nel primo tempo maramaldeggiava sul Verona. I giochi, quindi, erano praticamente fatti. I salentini si congedano dalla massima serie cedendo al Parma per 3-4, con i ducali che chiudono il campionato a quota 49, agganciando Verona e Fiorentina al nono posto. Il Lecce retrocede terminando la propria stagione a 36 punti, ma con ben 85 reti al passivo e 52 gol realizzati: una squadra gagliarda in attacco, ma abbastanza matta ed allegra in difesa. Anche se ancora prima del ko a domicilio è stato il risultato del Genoa a condannare gli uomini di Liverani, Servivano buone notizie da Marassi, di cui non si è avuta mai notizia. Così la gara con il Parma è stato un festival del gol da consegnare agli annali.
    Il Parma ha dunque battuto il Lecce 4-3 (2-2) nella 38/a e ultima giornata del campionato di calcio di Serie A, partita disputata allo stadio Via del Mare di Lecce. E' per effetto di questo risultato, e della concomitante vittoria del Genoa sul Verona, che la squadra salentina retrocede in Serie B.
    Reti: nel pt 11' autogol Lucioni, 24' Caprari, 40' Barak, 45' Meccariello; nel st 7' Cornelius, 22' Inglese, 24' Lapadula.
    (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie