(ANSA) - BARI, 09 APR - Dispositivi di protezione individuale e tamponi al personale sanitario, assunzioni, premialità a medici e infermieri e una task forse per la gestione di Rsa e Case di riposo. Sono le richieste della Cisl Puglia al presidente della Regione Michele Emiliano.
    "È urgente e non più rinviabile - dice la segretaria generale, Daniela Fumarola - dotare di protezioni e tamponi medici, infermieri e tutto il personale sanitario della rete ospedaliera, gli operatori delle Rsa, i medici di base e quelli delle Usca sul territorio che, anche in Puglia, stanno pagando un tributo molto alto". La Cisl chiede "rapidi kit di screening due volte a settimana agli operatori sanitari e alle forze di polizia". Chiede, inoltre, di "reclutare subito nuovi medici, infermieri, oss" e che "agli operatori sanitari venga dato un riconoscimento tangibile di premialità per il grande sacrifico che stanno compiendo". "Servono, inoltre, interventi urgenti mirati ad alleviare la disperata e drammatica situazione che stanno vivendo le nostre Rsa, Rssa e Case di riposo, che rischiano - aggiunge Fumarola - , come purtroppo sta accadendo, di aumentare il numero di contagi e l'intollerabile numero di decessi tra gli anziani ospiti. Occorre che venga istituita immediatamente una task-force", che vengano "coinvolti i sindaci dei Comuni dove sono ubicate le strutture, oltre che le Asl, i prefetti e la Protezione civile" e che siano "assicurate ai familiari informazioni chiare". (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie