Usb, nauseabonda puzza di gas a Taranto

'Proviene dall'aerea industriale'. Eni, noi estranei

(ANSA) - TARANTO, 21 AGO - "Da 48 ore i quartieri Paolo VI e Tamburi sono assediati da una puzza di gas nauseabonda ed irrespirabile che sta creando problemi ai cittadini. Diventa un problema anche condurre una vita normale: aprire le finestre, uscire per andare a fare la spesa. Le emissioni di gas provenienti dall'area industriale persistono anche questa mattina, così come accaduto ieri". Lo afferma l'Usb di Taranto, facendosi portavoce delle segnalazioni, anche attraverso i social, di numerosi cittadini che denunciano l'aria irrespirabile. "Chiediamo agli enti preposti come Arpa Puglia, vigili del fuoco, Carabinieri del Noe e al sindaco Rinaldo Melucci - aggiunge il sindacato - di intervenire, individuare la fonte ed infine agire per tutelare i cittadini". Dopo le segnalazioni, Eni informa di aver avviato "immediatamente" i controlli, ma le verifiche "hanno escluso problematiche odorigene in tutta l'area di pertinenza della Raffineria Eni, ivi compreso il pontile e il campo boe". (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai alla rubrica: Pianeta Camere