COMUNICATO STAMPA - Responsabilità editoriale Pagine Sì! SpA

Luigi Bonacci, investigatore privato a Bari: “Bisogna essere preparati all’azione”

Pagine Sì! SpA

Molti pensano alla professione dell’investigatore privato come legata esclusivamente alle indagini che riguardano le infedeltà coniugali. In realtà dietro c’è molto di più e il lavoro dell’investigatore è più variegato di quanto si possa immaginare. A spiegarlo è Luigi Bonacci, investigatore privato di Bari e titolare di Janus Investigazioni. Bonacci viene da un’esperienza trentennale all’interno della Guardia di Finanza, al termine della quale, dopo il congedo nel 1999, ha deciso di aprire la sua attività investigativa: «L’investigazione mi ha sempre appassionato e affascinato, è un mondo che ho imparato a conoscere in profondità nel periodo in cui ero nel corpo della Guardia di Finanza e alla Direzione Investigativa Antimafia». Il lavoro dell’investigatore privato va oltre gli appostamenti e i travestimenti che siamo abituati a vedere nei film: in realtà è fatto di ricerca e studio delle fonti, di lunghe serata chini sulla scrivania a caccia di elementi che possano diventare prove da far valere nel contesto di un processo penale. Janus è un istituto investigativo che opera in tutti i settori dell’indagine e della sicurezza privata: indagini finanziarie, aziendali, familiari, sicurezza e difesa, marchi contraffatti, indagini penali e accertamenti assicurativi.

«Lavoriamo anche per le aziende che vogliono controllare casi di assenteismo, ma anche in ambito di controspionaggio, tutela del patrimonio, furti, permessi sindacali. La nostra è una professione che si deve amare, piena di insidie, di noia, appostamenti lunghi. Bisogna sapersi muovere, essere preparati all’azione e risolvere i problemi sul momento».

Archiviato in