Press Release

COMUNICATO STAMPA - Responsabilità editoriale WolfAgency.it

I sintomi della gastroenterite nel cane

WolfAgency.it

I cani hanno bisogno di cure e attenzioni particolari soprattutto quando insorgono alcune problematiche come la gastroenterite. Il cane, infatti, può manifestare anche lui un problema allo stomaco e più generalmente una gastroenterite che può essere di varie origini: virale, batterica oppure causata dai parassiti.

 

Bisogna avere attenzione e le dovute precauzioni per evitare che i sintomi gastroenterite cane peggiorino, inoltre è necessario capire quali sono le cause che l’hanno scatenata per riuscire a fornirgli la giusta cura. Vediamo più nel dettaglio quali sono i sintomi e le potenziali cure per questa malattia che può intaccare la salute del tuo cane.

 

I principali sintomi della gastroenterite nel cane

 

Tutte le tipologie di gastroenterite hanno spesso gli stessi sintomi. Nonostante poi le patologie che vanno a colpire la zona gastro-intestinale canina possano essere differenti, specie per quanto riguarda le cause che la scatenano.

 

Le cause dell’infiammazione possono essere diverse, eppure data la similarità dei sintomi che colpiscono il cane, non è sempre semplice individuarle in modo corretto.

 

Uno dei sintomi più frequenti dell’infiammazione all’intestino e della gastroenterite nel cane è sicuramente: la diarrea. Questa potrebbe essere accompagnata, in casi più gravi, anche dalla presenza del sangue nelle feci. Oppure le feci potrebbero cambiare colore o avere una consistenza differente.

 

La gastroenterite causa una diarrea frequente e porta il cane anche a perdere l’appetito e la voglia di bere. Per questo motivo, se non si interviene prontamente è possibile che si inneschi un processo peggiorativo che porta all’aumento dell’infezione e al rischio di disidratazione.

 

Tra gli altri sintomi che possono essere evidenziati nel cane con la gastroenterite ci sono: tristezza, anoressia, febbre alta, sintomi neurologici, leucopenia, miocardite acuta.

 

Quali sono le cause che provocano la gastroenterite nel cane?

 

Quali sono le cause che provocano la gastroenterite nel cane? Le cause che portano a questo problema nel tratto digerente ci sono: le allergie, ipersensibilità alimentare, parassiti, malattie al pancreas, al fegato, alla prostrata e ai reni.

 

Oltre a queste cause derivanti da una precedente problematica al tratto digerente, la gastroenterite nel cane può essere scatenata da: un virus, un parassita oppure da un’infezione batterica.

 

Gastroenterite da infezione virale

 

L’infezione virale è quella che viene causata dal parvovirus canino. Questo virus può essere prevenuto se si è proceduto attentamente alla vaccinazione del cane. Infatti, il parvovirus non porta solo alla gastroenterite, ma anche alla morte del cane, specie dei cuccioli.

 

Il contagio da parvovirus può avvenire quando il cane entra a contatto con oggetti oppure con le feci del cane in genere nell’ambiente esterno all’abitazione, ad esempio in un parco o in una zona molto frequentata dai cani.

 

Il modo migliore per assicurare al cane il giusto grado di salute evitando questo virus è di certo la vaccinazione da parte del veterinario.

 

Infezione batterica

 

La gastroenterite provocata da un’infezione batterica sovviene a causa della salmonella oppure dell’escherichia coli. Questa malattia si trasmette attraverso la contaminazione dell’acqua o con l’assunzione di carni o pesce cotti male, o di latte non pastorizzato. I batteri patogeni giunti all’intestino del cane si sviluppano e lo portano a soffrire di gastroenterite.

 

Parassiti

 

Infine, la gastroenterite e i suoi sintomi possono essere causati dai parassiti come: ascaridi, tricocefali, coccidi e tenia. In questo caso, i sintomi sono: vomito, diarrea con sangue, alito cattivo, gonfiore nella zona del ventre, aumento della fame ma con un forte dimagrimento, disidratazione oppure anemia.

 

Come curare la gastroenterite del cane

 

Se il cane dovesse aver contratto la gastroenterite per qualunque motivo sopra illustrato la prima cosa da fare è rivolgersi immediatamente al proprio veterinario che è l’unico a poterti indicare la giusta soluzione. Se invece vuoi prevenire questa condizione sicuramente è importante: vaccinare il cane, controllare il suo stile di vita, dargli i giusti integratori alimentari, fare attenzione alla sua corretta alimentazione.

COMUNICATO STAMPA - Responsabilità editoriale WolfAgency.it

Modifica consenso Cookie