Press Release

Arredamento moderno, stili e tendenze del 2020

 © ANSA
COMUNICATO STAMPA - Responsabilità editoriale Link Building Italia

Lo stile moderno ama le linee rette, le superfici lucide e materiali come il vetro, l'acciaio, il cemento o la pelle. Troviamo come cromie principali il nero, il bianco e il grigio, ma nulla esclude di mettere qualche tocco di colore tramite gli accessori. 

La parola d’ordine nell’arredamento moderno è sobrietà. Il minimalismo è sotto i riflettori, con forme semplici e uno stile pulito. Per non offuscare l'aspetto moderno dei mobili, essa deve riflettersi nella loro disposizione. Quindi attenzione a non sovraccaricare le stanze con suppellettili e complementi di arredo superflui.

Stile moderno vs stile contemporaneo: similitudini e differenze fra le due tipologie di arredamento

Anche se i termini design moderno e contemporaneo sembrano avere lo stesso significato e la semantica supporta questa interpretazione perché le parole sono considerate sinonimi, per i designer e professionisti della decorazione d'interni, i termini moderno e contemporaneo si riferiscono a due stili di design distinti. Sebbene questi due stili di decorazione condividano alcune caratteristiche comuni, ci sono anche differenze.

Lo stile moderno è saldamente radicato nella prima metà del 1900 e prevede linee decise con colori naturali. Il design contemporaneo coinvolge le tendenze del qui e ora.

Ci sono peculiarità simili in entrambi gli stili, questo è probabilmente il motivo da cui proviene gran parte della confusione quando si cerca di distinguerli. Entrambi gli stili tendono a favorire spazi semplici e ordinati con linee morbide e pulite e un tocco artistico. Questo conferisce una sensazione confortevole e rilassante in ogni stanza.

Nessuno dei due invece predilige elementi decorati o pesanti. Gli spazi contemporanei possono, tuttavia, bypassare spesso questa regola in base al mutare delle tendenze. In entrambi gli stili, divani, sedie e pouf hanno le gambe a vista.Arredare moderno significa anche gravitare verso superfici riflettenti come metalli e vetro esposti. C’è anche molto legno a vista in entrambi gli stili, dalle travi strutturali ai tavolini in legno grezzo con basi in metallo.

Colori di tendenza del 2020 dell’arredamento moderno

I colori danno carattere agli ambienti della casa. Variano in base alle tendenze decorative, passando da un tocco leggero e morbido a un punto più scuro o neutro. Tuttavia, anche le scelte di colore dovrebbero riflettere perfettamente lo stile che si sta cercando di riprodurre. Mentre le cartelle colori sono in continua espansione, alcune tendenze cromatiche si distinguono. Per una scelta efficace che rispetti la regola generale del less is more, ma con classe ci sono molte alternative di spazi moderni già arredati, visitabili comodamente sul web, come ad esempio su Arredaremoderno

Semplice ed efficace: bianco o pastello, must have dello stile moderno sin dagli anni 50

Il bisogno di calma e calore ci spinge a scegliere colori bianchi o pastello, che contribuiscono a creare un'atmosfera accogliente, rilassante e serena nella nostra casa. Il bianco ha il vantaggio di potersi abbinare facilmente ad altri colori o fantasie presenti nella stanza attraverso gli accessori, pur evidenziandoli. Una tendenza di decorazione efficace e senza rischi.

I colori scandinavi si intensificano

Se la decorazione in stile scandinavo rimane alla moda, i colori nordici sono destinati a diventare più densi, più profondi. Sebbene il bianco rimanga molto presente anche nel 2020, il grigio, il beige, il blu o il verde diventano più scuri, per uno stile di arredamento e un'atmosfera più calda. Si possono anche combinare questi colori freddi con colori più luminosi, come il giallo o il rosa pastello.

L'intensità dei colori vivaci

Associati a un colore tenue, mescolato a un design pulito, i colori densi stanno tornando in auge e portano allegria e luminosità. Giallo curry, blu acquatico, verde smeraldo, i colori intensi possono funzionare altrettanto bene con i tocchi e in aggiunta a un colore più morbido o un altro colore brillante.

La riscossa del verde

Lenitivo e rinfrescante, il verde sta assumendo un posto sempre più importante nei colori degli interni. Disponibile in tutte le sfaccettature, kaki, verde pino, verde menta, verde mare, questo tono darà personalità ad alcune stanze della casa: un corridoio, una cucina o una camera da letto, per esempio. Anche se vale sempre la regola generale della pulizia e sobrietà.

  • Link Building Italia
  • 22 settembre 2020
  • 11:27

Condividi la notizia

Vai al Canale: ANSA2030
Modifica consenso Cookie