Press Release

EFMLegno: i pannelli di rivestimento per porte blindate realizzati su misura

 © ANSA
COMUNICATO STAMPA - Responsabilità editoriale Optimamente

Bonus sicurezza, materiali, finiture estetiche: tutte le informazioni

Il Bonus edilizia 2020 è stato ulteriormente allargato a più misure di intervento sugli edifici, in particolare per il miglioramento delle condizioni di sicurezza.

Per poter beneficiare dell’incentivo previsto dal Decreto Rilancio è necessario rivolgersi ad aziende specializzate, come l’azienda abruzzese EFM legno produttore di pannelli per porte blindate, portoncini e basculanti, da più di 15 anni.

Ecco tutti i dettagli dell'accesso al Bonus sicurezza 2020.

Cos'è il Bonus sicurezza

Il Bonus sicurezza è una detrazione fiscale del 50% applicata sul costo degli interventi di ristrutturazione o installazione di manufatti che migliorino la sicurezza, per l'appunto, degli edifici. Vale per:

  • installazione o messa a nuovo di porte, porte blindate e serrature

  • grate e inferriate

  • tapparelle e imposte anti-intrusione

  • vetri anti-sfondamento, blindati e isolanti

  • installazione di allarmi e sistemi di videosorveglianza

  • installazione o miglioria di cancellate o recinzioni

La detrazione avviene con uno sconto pari al 50% della spesa sostenuta sulle tasse da pagare all'Erario in 10 anni. Facciamo un esempio pratico: a fronte di 2.000 euro spesi per l'acquisto di pannelli di rivestimento per porte blindate entro il 31 Dicembre di quest’anno, è possibile ottenere uno sconto IRPEF a partire dall'anno 2021 di 100 euro all'anno (ovvero 1000 euro suddivisi in 10 quote).

Come avviene il rimborso

Per accedere ai rimborsi previsti dalla legge è fondamentale seguire scrupolosamente tutti gli step:

  • pagare tramite bonifico bancario, perché è un metodo tracciabile. Indicare nella causale il codice fiscale del beneficiario e la partita IVA dell'azienda incaricata;

  • registrare l'intervento sul sito ENEA (Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l'energia e lo sviluppo economico sostenibile) entro 90 giorni dalla fine dei lavori, inserendo tutti i dati richiesti. Alcune aziende edili si incaricano di curare questa procedura a nome dei propri clienti.

Coniugare sicurezza ed estetica

Il Bonus sicurezza è valido per tutte le porte blindate, di qualsiasi classe anti-effrazione siano, a prescindere da costo di vendita, marchio e foggia.

Le classi di efficienza sono 5, dalla meno sicura alla più sicura. La classe viene calcolata in base al tempo necessario a un potenziale malintenzionato per aggirare l'ostacolo ed entrare nell'edificio.

Non tutto dipende però dal tipo di prodotto scelto, ma anche dalla modalità di installazione: più è sicura, accurata e precisa, maggiore sarà il grado di tenuta dell'infisso in caso di tentativo di effrazione. Particolare attenzione viene sempre posta a due aspetti:

  • opere murarie: prima di fissare la porta blindata sono necessarie piccole opere murarie per il consolidamento della parete. Successivamente è necessario un adeguato fissaggio ai muri: vengono utilizzati a tal fine tondini e listelli in acciaio, per evitare che la porta blindata possa essere semplicemente scardinata;

  • serratura: una porta blindata di qualità è del tutto inutile se non accompagnata da una serratura garantita e opportunamente installata. Sarebbe davvero insufficiente spendere una grossa cifra di denaro per l'acquisto della porta senza investirne una parte sostanziale nella chiusura. Nel Bonus sicurezza sono incluse anche le sostituzioni delle serrature, dunque è opportuno non lesinare sulla loro qualità al momento dell'acquisto!

Una volta selezionato una porta blindata dalle elevate prestazioni, bisogna anche pensare al lato estetico. EMF Legno si occupa di questo tema fin dalla sua fondazione: gli artigiani dell’azienda personalizzano l'aspetto delle porte blindate, creando pannelli di rivestimento su misura.

Sono numerose le tipologie tra cui è possibile scegliere: ci sono, per esempio, le soluzioni in tulipier, in olmo, in rovere, in castagno o in mogano. Senza dimenticare, poi, i pannelli in legno massello che si dimostrano molto raffinati e, a seconda delle specie legnose che vengono adoperate, si contraddistinguono per tonalità naturali differenti tipiche delle relative essenze: insomma, un ventaglio cromatico molto ampio che in qualsiasi caso propone una eccellente durabilità nel corso del tempo.

Altro elemento da considerare sono le differenti tipologie di pellicole acriliche disponibili, che consentono la massima personalizzazione del pannello. Ce ne sono davvero per tutti i gusti e per tutte le esigenze: chi vive in una casa arredata con uno stile moderno, per esempio, potrà optare per soluzioni con effetto ruvido o laccato, mentre negli ambienti in stile classico non c’è niente di più indicato dell’effetto legno anticato o naturale. Senza dimenticare, infine, l’effetto Corian, che è sempre sinonimo di eleganza e di creatività.

I pannelli pantografati per le porte blindate

Nel novero delle soluzioni disponibili ci sono anche i pantografati, pannelli di rivestimento più economici, realizzati in MDF idrorepellente o in multistrato marino, che hanno il pregio di assicurare una resistenza molto efficace nei confronti di tutti gli agenti atmosferici e, nello specifico, rispetto all’umidità.

Il vantaggio principale dei pantografati è rappresentato dal costo, visto che si tratta di prodotti con un prezzo più basso di quello del legno massello: a ciò si aggiungono uno stile altamente originale e pieno di dettagli per ciò che concerne gli inserti decorativi, che possono essere realizzati in acciaio, in vetro fuso colorato, in alluminio o in altri materiali.

I rivestimenti in PVC

I pannelli di rivestimento in PVC sono un’altra delle soluzioni che deve essere presa in considerazione per le porte blindate: il ricorso a pigmenti particolari denota una brillantezza delle tonalità cromatiche molto riconoscibile e, soprattutto, duratura. La scelta di un pannello di rivestimento in PVC permette di usufruire dei vantaggi di un materiale altamente resistente e che consente di coniugare un valore estetico elevato con la massima longevità.

Sicurezza e resa estetica

Come ci spiegano i professionisti di EFM Legno, la qualità di un rivestimento è direttamente correlata alla selezione preventiva delle materie prime migliori e alla competenza tecnica nella progettazione dei pannelli e nella definizione del loro design.

Solo in questo modo è possibile ottenere prodotti che si dimostrino funzionali e, al tempo stesso, professionali, curati in tutti i dettagli: in una parola, esclusivi.

Con gli artigiani dell'azienda è possibile valutare tutti i design disponibili e sceglierne uno che incontri i propri gusti o che sia in linea con le eventuali direttive del condominio, al fine di non modificare l’estetica e l’architettura del fabbricato.

Grazie al Bonus Sicurezza, dunque, sarà possibile acquistare a un prezzo agevolato una porta blindata e farsi realizzare dei pannelli di rivestimento su misura, in modo tale da tutelare la propria abitazione dai malintenzionati senza dimenticare di mantenere l’armonia con lo stile della casa.

  • Optimamente
  • 29 luglio 2020
  • 16:15

Condividi la notizia

Vai al Canale: ANSA2030
Modifica consenso Cookie