Press Release

COMUNICATO STAMPA - Responsabilità editoriale Pagine Sì! SpA

Doka Italia ed Eurobuilding insieme nella ricostruzione del Viadotto di Accumoli

Pagine Sì! SpA

Messa in sicurezza, ripristino delle strutture e miglioramento sismico: sono questi i principali interventi compiuti nelle scorse settimane sul viadotto “Fonte del Campo”, che si trova sulla via Salaria lungo l'asse viario che si sviluppa all'interno del Parco Nazionale del Gran Sasso.

Il viadotto aveva evidenziato alcune criticità a causa del terremoto che aveva tragicamente colpito la cittadina di Accumoli, in provincia di Rieti, e il centro Italia tra i mesi di agosto ed ottobre 2016 e l'intervento si inscrive all’interno di quelli di ricostruzione a seguito degli eventi sismici.

Il cantiere è stato portato avanti dalla Eurobuilding Spa di Servigliano che per il lavoro si è avvalsa dei sistemi e delle soluzioni Doka Italia, storica azienda all'avanguardia nella tecnica delle casseforme.

Il viadotto si articola su 10 coppie binate di pile che sorreggono 10 pulvini di grande volume che necessitavano il ripristino strutturale dei calcestruzzi, con l’obiettivo di aumentarne la resistenza all'azione sismica; ovviamente è stata effettuata anche l’installazione di una serie di nuovi isolatori sismici (una coppia per pulvino). Doka Italia, tra le altre cose, ha fornito a Eurobuilding le soluzioni di casseratura per i pulvini con le relative torri di sostegno, nonché quelle per l'estensione delle velette del ponte (comprensivi di sistemi di protezione anticaduta).

In cantiere, per la protezione collettiva, Eurobuilding ha utilizzato Doka XP, un sistema di protezione laterale, perfettamente compatibile con tutti i sistemi di casseratura Doka – che si tratti di pareti, solai o sistemi rampanti  -  estremamente versatile ed adatto, oltre che per le casseforme, anche per mettere in sicurezza la struttura grezza (ad esempio la sicurezza perimetrale sul bordo solaio come nel caso del viadotto). “Abbiamo usato Il sistema D2 di Doka – spiega l'architetto Giorgio Fabrizi, responsabile del cantiere ad Accumoli – per sostenere i grandi casseri destinati al getto di tutti i pulvini. Il cassero e le torri di sostegno sono estremamente semplici e intuitivi da montare e da smontare; dato che i casseri avevano dimensioni piuttosto notevoli abbiamo impostato un importante lavoro di progettazione preliminare della struttura per casserare. In questo frangente, l’ufficio tecnico di Doka ci ha aiutati nel predisporre la migliore struttura disponibile”.                                                

COMUNICATO STAMPA - Responsabilità editoriale Pagine Sì! SpA

Modifica consenso Cookie