COMUNICATO STAMPA - Responsabilità editoriale FEDERFARMA NAPOLI

DiaDay: 17mila interviste realizzate nelle farmacie italiane. Oltre 1300 a Napoli.

Si è conclusa con un ottimo risultato la terza edizione del DiaDay, la campagna di prevenzione e cura del diabete, organizzata da Federfarma. Il focus di quest’anno è stata l’aderenza alla terapia da parte del paziente diabetico. Ottima l’adesione, grande risultato per Napoli che realizza il maggior numero di interviste ai pazienti.

FEDERFARMA NAPOLI

Curarsi è importante, ma curarsi bene lo è ancora di più. Un assunto apparentemente banale, ma di fondamentale importanza se si pensa alle patologie croniche per le quali la corretta aderenza alla terapia prescritta dal proprio medico costituisce un punto cruciale per verificare l’efficacia della stessa e l’evolversi della patologia, con un conseguente contenimento dei costi a carico della parte pubblica.

Per raggiungere tali obiettivi, in occasione della giornata mondiale del diabete, da tre anni a questa parte, Federfarma organizza il DiaDay: un’intera settimana dedicata ad una delle patologie più diffuse al mondo, il diabete. Se negli anni scorsi si è cercato di “scoprire” soggetti che ignoravano di essere diabetici (o al diabete predisposti) con il controllo della glicemia, quest’anno i vertici del sindacato nazionale di categoria hanno deciso di focalizzare l’attenzione sul paziente già diagnosticato, verificando la corretta aderenza alla terapia.

Così nelle tante farmacia italiane aderenti è stato possibile “intervistare” poco meno di 17mila pazienti diabetici ai quali è stato dato un “voto” sul loro grado di aderenza alla terapia. Un dato importante non solo per il cittadino/paziente, ma anche per il Sistema Sanitario Nazionale ed il Ministero della Salute che potrà, grazie anche ai dati raccolti, orientare le proprie scelte nel comparto sanitario.

Ottimo il risultato delle farmacia campane che hanno aiutato oltre 2mila diabetici a capire, con poche domande, se stessero eseguendo correttamente le direttive del proprio diabetologo. Exploit di Federfarma Napoli che, con ben 1321 questionari, è risultata prima in Italia per numero di interviste realizzate. Un risultato ottenuto anche grazie ad un’efficace campagna di comunicazione che i titolari di farmacia, insieme ai propri collaboratori, hanno messo in campo attraverso i social.

“I farmacisti napoletani - commenta Michele Di Iorio, Presidente di Federfarma Napoli -  ci hanno messo cuore, orgoglio professionale e, attraverso Facebook, la faccia, la qual cosa, per noi non è soltanto un modo di dire, ma è l’essenza stessa del nostro lavoro. Ogni giorno, infatti, al di là delle iniziative che mettiamo in campo, circa 150 persone varcano la soglia di una farmacia perché sanno di trovare un professionista affidabile al quale chiedere consiglio e non solo la mera dispensazione di un farmaco”.

“Iniziative come il DiaDay - prosegue Di Iorio - dimostrano sempre più come la farmacia rappresenti una fondamentale sentinella sanitaria sul territorio capace di intercettare il bisogno di salute della popolazione, filtrando, indirizzando ed ottimizzando l’offerta sanitaria per i cittadini”.

“È un ulteriore step -  conclude Di Iorio - nel percorso di collaborazione con le Istituzioni per confermare il cittadino paziente come centro di un sistema, complesso ma efficace, di servizi, attuabile anche grazie alla collaborazione delle farmacie”.

Archiviato in