Piemonte
  1. ANSA.it
  2. Piemonte
  3. Sculture e tatuaggi, a Torino le opere di Fabio Viale

Sculture e tatuaggi, a Torino le opere di Fabio Viale

Ai Musei Reali 'Between', fino al 9 gennaio

(ANSA) - TORINO, 13 OTT - Un'Amore e Psiche in cui il corpo di donna è tatuato alla maniera afgana, omaggio alle donne di quel martoriato paese, una corazza che riproduce in misura millimetrica il busto tatuato di Fedez, che sarà a Torino per indossarlo, preso a simbolo di innovatore della comunicazione, 'Venere italica' riproduzione della Venere del Canova, esposta a Palazzo Pitti, anche lei tatuata. Sono tre delle dieci opere monumentali in marmo, inedite e non, di cui è composta la mostra 'In 'Between'' di Fabio Viale, ai Musei Reali di Torino, dal 14 ottobre al 9 gennaio.
    A presentarla, oltre all'artista torinese famoso in tutto il mondo, c'erano i curatori Filippo Masino e Roberto Mastroianni e la direttrice dei Musei Reali, Enrica Pagella. Il fil rouge della mostra è il tatuaggio "segno tribale metropolitano contemporaneo - spiega Viale - estremo tentativo individuale di marchiare se stessi iconizzando e eroicizzando il proprio corpo".
    Viale ha scelto di dialogare provocatoriamente con le opere classiche, della nostra storia italica, sul solco del concetto che "tutta l'arte è contemporanea". In dialogo con gli stucchi e gli ambienti regali dei Musei torinesi. Tra le opere di questa prima tranche della personale di Viale - ne seguirà una seconda a fine anno dedicata a sculture in marmo di oggetti comuni - c'è anche 'Souvenir Pietà del 2004, opera finita sul web in modo virale che ha lanciato Viale nell'olimpo delle star della scultura contemporanea. Riproduce il corpo di Cristo 'strappato' dalle braccia della madre della celebre statua di Michelangelo, simbolo del dolore è dell'eterna passione umana. (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie