GiovedìScienza riprende online, sette conferenze per tutti

21 gennaio-11 febbraio. Format di Piero Angela e Tullio Regge.

(ANSA) - TORINO, 18 GEN - Il Covid-19 non ferma GiovedìScienza, format di divulgazione scientifica nato a Torino 35 anni fa da un'idea di Piero Angela e Tullio Regge. La rassegna, sempre più nazionale, si è reinventata approdando online, dal 21 gennaio all'11 febbraio, con sette conferenze e due incontri per le scuole. Lo scopo è continuare a fornire risposte semplici e concrete per rendere accessibili a tutti gli argomenti scientifici più complessi.
    Sul palco virtuale di GiovedìScienza - si legge sul programma - grandi nomi si confrontano su tematiche al centro del dibattito odierno, dai virologi Antonella Viola e Giovanni Di Perri, che parleranno di comunicazione del rischio e sistema immunitario, allo storico Alessandro Barbero; dalla musica con gli Eugenio in Via di Gioia alle meraviglie del cosmo raccontate da Adrian Fartade e Luca Perri.
    Dal 1987 ad oggi GiovedìScienza ha ospitato Premi Nobel e divulgatori, giovani ricercatori e professori universitari, aumentando di anno in anno la sua platea e la sua importanza a livello nazionale. (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie