Scoppio Quargnento, sit in vigili fuoco Alessandria

Solidarietà a caposquadra Dodero dopo sentenza Gup

(ANSA) - ALESSANDRIA, 30 OTT - Sit-in dei vigili del fuoco dell'Usb, davanti al Palazzo di Giustizia di Alessandria, in solidarietà al caposquadra Giuliano Dodero in merito alla sentenza con rito abbreviato sullo scoppio di Quargnento che causò la morte di tre vigili del fuoco. Per i giudici, che hanno condannato a 4 anni i coniugi Vincenti, Dodero fu imprudente a ordinare alla sua squadra di entrare nella villetta che poi esplose.
    "Parlare di imprudenza apre una falla che fa più male del Covid, perché ci relega in una situazione di dubbio e incertezza - commenta per l'Usb Giovanni Maccarino -. Non sappiamo più cosa fare, a chi credere. Ci sono le procedure e noi ci atteniamo a tutto, ci viene riconosciuto da tutti. Però questa sentenza fa male a tutti i pompieri d'Italia. Tant'è che oggi manifestiamo anche a Catania, Avellino, Pisa in contemporanea. Affinché il nostro collega non si senta solo e per essere vicini a tutti i vigili del fuoco che si trovano a dover prendere decisioni immediate".
    Maccarino ha chiesto di incontrare il procuratore di Alessandria, Enrico Cieri. "Le sole iniziative che mi sono attribuite dalla legge nei confronti delle sentenze della magistratura giudicante, ove ritenute ingiuste, sono quelle della proposizione dell'atto di appello o di ricorso per Cassazione", commenta il magistrato, secondo cui la notte di Quargnento i vigili del fuoco "hanno adempiuto in modo esemplare al loro dovere".
    Al sit in è intervenuta anche Antonietta De Blasi, vedova di Giorgio Lorefice, vigile del fuoco morto nel gennaio 2005 nel'esplosione di un capannone a Serra Riccò (Genova). (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie