Vino:vendemmia '19 e nuova cantina,Terre del Barolo cambia volto

Presidente Boffa guarda già al 2020:assume importanza strategica

(ANSA) - ROMA, 05 DIC - Vendemmia 2019 e lavori della nuova cantina. Continua la metamorfosi di Terre del Barolo di Castiglione Falletto, cantina sociale composta da 280 viticoltori e soci conferitori, nel cuore delle Langhe piemontesi in provincia di Cuneo. «La vendemmia 2019» spiega il direttore Stefano Pesci «è stata caratterizzata da una quantità inferiore del 13 per cento rispetto alle attese, un po' come avvenuto nel resto d'Italia. Ma ciò ha favorito la qualità, che si è espressa nei nostri grandi cru e i vigneti storici della zona del Barolo, quali i Cannubi a Barolo, Rocche dell'Annunziata a la Morra, Villero a Castiglione Falletto, Bussia a Monforte». Paolo Boffa, presidente della cantina costituita l'8 dicembre 1958 dal presidente Arnaldo Rivera in rappresentanza dei primi 22 soci, guarda già alla vendemmia 2020 «che assume un'importanza strategica» evidenzia Boffa «perché la nuova bottaia e l'enoteca saranno pronte per la prossima estate dopo oltre due anni di lavoro. Si tratta di un passo importante per Terre del Barolo che crede sempre di più nel territorio e nel vino come mezzo per conoscere la cultura e la tradizione delle Langhe». (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie